Bollettino Coronavirus dell’11 Dicembre 2020


In data 11 dicembre l’incremento nazionale dei casi è +1,04% (ieri +0,96%) con 1.805.873 contagiati totali, 1.052.163 dimissioni/guarigioni (+24.169) e 63.387 deceduti (+761); 690.323 infezioni in corso (-6.204). Elaborati 190.416 tamponi totali (ieri 171.586) con 78.154 nuovi casi testati (ieri 71.113); 18.727 positivi (target 6.000); rapporto positivi/tamponi totali 9,83% (ieri 9,90% – target 2%) rapporto positivi/nuovi casi testati 23,96% (ieri 23,90% – target 3%). Ricoverati con sintomi -564 (28.652); terapie intensive -26 (3.265) con 208 nuovi ingressi del giorno.

Nuovi casi soprattutto in: Veneto 3.833; Lombardia 2.938; Puglia 1.813; Piemonte 1.553; Campania 1.340; Lazio 1.230; Emilia Romagna 1.211. In Lombardia curva +0,67% (ieri +0,48%) con 32.871 tamponi totali (ieri 24.229) e 9.704 nuovi casi testati (ieri 6.902): 2.938 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 8,93% (ieri 8,63% – target 2%); rapporto positivi/nuovi casi testati 30,27% (ieri 30,32% – target 3%); 438.591 contagiati totali; ricoverati -196 (5.417); terapie intensive -15 (733) con 26 nuovi ingressi del giorno; 23.581 decessi (+132). Poche le variazioni nella fotografia mondiale dell’epidemia da Covid-19, secondo l’ultimo Report epidemiologico dell’Oms. Il numero dei nuovi casi totali, nella settimana epidemiologica chiusa con gli ultimi dati registrati alle 10.00 del 6 dicembre, è stato 3.970.427: un valore stabile rispetto alla settimana precedente. Considerando le zone geografiche Oms, nello stesso periodo le Americhe hanno contribuito al dato globale con una crescita del 12% (1.845.816 nuovi casi), seguite dall’Africa (+9%, 53.083 nuovi casi).

In riduzione il contagio nel Sud Est Asia (-10%, 332.396 nuovi casi); in Europa (-9%, 1.456.530); nell’Est Mediterraneo (-3%, 242.563) e nell’Ovest Pacifico (-1%, 40.039). Per quanto riguarda i decessi in prima posizione l’Europa (35.249) seguita da Americhe (26.624), Est Mediterraneo (5.084), Sud Est Asia (5.004), Africa (974) e Ovest Pacifico (461). I cinque Paesi con il maggior numero di casi sono stati: Usa (11.251.632), Brasile (295.618), India (251.303), Russia 191.454) e Italia (145.459). Entrando nel dettaglio della regione Europa dell’Oms, ai primi posti dopo Russia e Italia troviamo Germania (128.622) e Uk (100.799). La stessa classifica, considerando non i valori assoluti ma l’incidenza dei nuovi casi, cambia così: Italia (2.406 nuovi casi per milione di abitanti); Germania (1.535); Uk (1.485) e Russia (1.312). Il Report dell’Oms sottolinea la situazione della Germania: con una situazione quasi stabile in termini di crescita del contagio (+3 nel periodo considerato) si è verificata un’importante crescita dei decessi (+26).

Dell’anomalia tedesca, con numeri in crescita dopo l’introduzione delle misure restrittive a inizio novembre invece di una riduzione attesa, abbiamo parlato nei giorni scorsi. Sui decessi in particolare l’Oms segnala che mentre l’incidenza nelle fasce più giovani della popolazione rimane stabile, si nota una diffusione in continua espansione tra gli over 60 (1.280 casi per milione di abitanti). La diffusione dei casi e dei decessi varia in modo sensibile all’interno del territorio tedesco, con una concentrazione nel Nord-Reno-Westphalia per quanto riguarda il numero dei nuovi casi, e in Baviera per i decessi (309 per milione di abitanti).

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.