Bollettino Coronavirus del 4 Dicembre 2020


In data 4 dicembre l’incremento nazionale dei casi è +1,44% (ieri +1,41%) con 1.688.939 contagiati totali, 872385 dimissioni/guarigioni (+25.576) e 58.852 deceduti (+814); 757.702 infezioni in corso (-2.280). Elaborati 212.741 tamponi totali (ieri 226.729); 24.099 positivi (target 6.000); rapporto positivi/tamponi totali 11,32% (ieri 10,24% – target 2%). Ricoverati con sintomi -512 (31.200); terapie intensive -30 (3.567) con 201 nuovi ingressi del giorno.

Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 4.533; Veneto 3.708; Emilia Romagna 2.143; Piemonte 2.132; Lazio 1.831; Campania 1.651; Puglia 1.419. In Lombardia curva +1,08% (ieri +0,90%) con 42.276 tamponi totali (ieri 36.271) e 13.949 nuovi casi testati (ieri 11.569): 4.533 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 10,72% (ieri 10,34% – target 2%); rapporto positivi/nuovi casi testati 32,49% (ieri 32,42% – target 3%); 423.548 contagiati totali; ricoverati -233 (6.792); terapie intensive -14 (822) con 36 nuovi ingressi del giorno; 22.773 decessi (+147). Da ieri (3 dicembre) la tabella con i dati della pandemia pubblicata quotidianamente alle ore 17.00, contenente i numeri aggregati delle Regioni e Province autonome, Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, è stata modificata.

Alla voce “Totale tamponi effettuati” viene specificato “processati con test molecolari”: una scelta che esclude la comunicazione dei test rapidi da parte delle Regioni e P.A. facendo chiarezza e uniformando le modalità di conteggio. Alla voce “Casi totali” scompare l’ulteriore distinzione tra “identificati da attività di screening” e “identificati dal sospetto diagnostico”. Alla voce “Terapia intensiva” accanto al numero dei posti letto occupati (ottenuto dal saldo tra ingressi e uscite) compare l’indicazione “ingressi del giorno”: molto importante, perché permette di verificare al di là del saldo quante persone sono effettivamente entrate in terapia intensiva nelle ultime 24 ore oggetto della comunicazione. E infatti, da ieri, abbiamo iniziato a riportare questo valore sia a livello nazionale, sia per la Regione Lombardia che teniamo monitorata in quanto Regione più colpita da inizio pandemia. Ultimo cambiamento, la voce “Totale casi testati” è stata sostituita da quella “Totale persone testate”: questa variazione non ha influito sui valori numerici precedentemente comunicati, ma purtroppo un errore di caricamento dei dati relativi alla Regione Campania ha reso impossibile verificare la variazione rispetto al giorno precedente.

In particolare per la Campania sono state indicate 11.1187.787 persone testate: valore impossibile per una Regione con 5.802.000 abitanti. Il dato, riflettendosi sul totale nazionale, porta ad avere in Italia un numero maggiore di persone testate rispetto al totale dei tamponi eseguiti. L’errore non è ancora stato corretto: riprenderemo il conteggio appena possibile, usando i primi numeri attendibili come nuovo punto di partenza. Lo stesso conteggio è invece possibile in continuità per la Regione Lombardia.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *