Bollettino Coronavirus del 24 Settembre 2020


In data 24 settembre l’incremento nazionale dei casi è +0,59% (ieri +0,54%) con 304.323 contagiati totali, 221.762 dimissioni/guarigioni (+1.097) e 35.781 deceduti (+23); 46.780 infezioni in corso (+666). Elaborati 108.019 tamponi (ieri 103.696); 1.786 positivi; rapporto positivi/tamponi 1,65% (ieri 1,58%). Ricoverati con sintomi 2.731 (+73); terapie intensive +2 (246).

Nuovi casi soprattutto in: Veneto 248; Lazio 230; Lombardia 229; Campania 195; Toscana 156; Sicilia 125; Piemonte 104; Liguria 102; Emilia Romagna 99; Puglia 73; Sardegna 66. In Lombardia curva +021% (ieri +0,18%) con 21.639 tamponi (ieri 22.805 ) e 229 positivi; rapporto positivi/tamponi 1,05% (ieri 0,85%); 105.455 contagiati totali; ricoverati -5 (303); terapie intensive -2 (31); 10 decessi (16.935).

La settimana di rilevazione in corso (periodo compreso tra il 19 e il 25 settembre) mostra a livello nazionale un rialzo contenuto dei nuovi casi rispetto a quella 12-18 settembre (chiusa con l’individuazione di 10.140 positivi). Nei giorni tra il 19 e il 24 settembre i positivi sono stati 9.393, con una media quotidiana di 1.565 contro 1.448 della settimana precedente. Il dato di venerdì 25 settembre chiuderà il conteggio e darà una risposta definitiva sull’incremento del contagio: che tuttavia, a meno di impennate impreviste, dovrebbe mantenersi su valori decisamente al di sotto del 10%. Si confermerebbe in questo modo l’attuale classificazione dell’Oms, che inserisce l’Italia nel gruppo dei Paesi con trasmissione del virus caratterizzata da “cluster locali”: al di sotto del livello di “circolazione comunitaria” che viene invece attribuita ad altri Stati dell’Area geografica Oms Europa come Olanda, Austria, Belgio, Israele, Ucraina, Francia e Gran Bretagna.

Passando alla Lombardia, sempre restando al periodo di rilevazione tra il 19 e il 25 settembre, trova finora conferma una riduzione del contagio (se così fosse sarebbe la terza settimana consecutiva): dal 19 al 24 settembre la media giornaliera è infatti di 191,8 casi contro i 214,1 del periodo precedente (anche in questo caso avremo il dato definitivo nella serata del 25 settembre). Apprezzabile, infine, la decisione della Regione Campania di introdurre l’obbligo della mascherina anche all’aperto e a prescindere dalla distanza interpersonale: il virus si combatte giocando d’anticipo, non inseguendolo.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.