Bollettino Coronavirus del 18 Febbraio 2021


In data 18 febbraio l’incremento nazionale dei casi è +0,50% (ieri +0,44%) con 2.765.412 contagiati totali, 2.286.024 dimissioni/guarigioni (+17.771) e 94.887 deceduti (+347); 384.501 infezioni in corso (-4.363). Ricoverati con sintomi -311 (17.963); terapie intensive +2 (2.045) con 177 nuovi ingressi del giorno. Elaborati 288.458 tamponi totali (ieri 294.411) di cui 157.065 molecolari (ieri 161.230) e 131.393 test rapidi (ieri 133.181) con 98.001 casi testati (ieri 95.408); 13.762 positivi (target 4.311); rapporto positivi/tamponi totali 4,77% (ieri 4,10% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 14,04% (ieri 12,65%, target 3%).

Nuovi casi soprattutto in: Lombardia 2.540; Campania 1.573; Emilia Romagna 1.565; Veneto 1.042; Lazio 1.025; Toscana 956. In Lombardia curva +0,44% (ieri +0,31%) con 42.508 tamponi totali (ieri 38.296) di cui 30.140 molecolari (ieri 24.740) e 12.368 test rapidi (ieri 13.556) con 11.584 casi testati (ieri 9.069); 2.540 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 5,97% (ieri 4,60% – target 2%); rapporto positivi/casi testati 21,92% (ieri 19,45% – target 3%); 570.023 contagiati totali; ricoverati -24 (3.716); terapie intensive +5 (368) con 29 nuovi ingressi del giorno; 27.938 decessi (+55). Continuano a calare, a livello mondiale, i numeri dell’epidemia: nell’ultima settimana di monitoraggio dell’Oms (7-13 febbraio) i nuovi casi sono stati 2.726.974, con una riduzione del 16% (oltre 500.000 positivi) rispetto alla rilevazione precedente condotta tra il 31 gennaio e il 6 febbraio. In calo anche i decessi, 81.340 nel periodo, che segnano -10% sulla settimana epidemiologica precedente. Entrando nel dettaglio delle 6 aree di monitoraggio Oms si nota come l’unica in controtendenza sia quella del Mediterraneo orientale, dove i nuovi casi (170.445) hanno segnato un incremento del 7%. Nelle altre 5 zone l’andamento è stato il seguente: Americhe -16%, 1.315.480 nuovi casi; Europa -18% (968.943); Sud Est Asia -13% (154.414); Africa -20% (68.115); Pacifico occidentale -20% (49.577).

Il numero dei decessi è invece calato in tutte le zone di monitoraggio: Africa -21% sulla settimana precedente; Europa -19%; Pacifico occidentale -13%; Sud Est Asia e Mediterraneo orientale -9%; Americhe -2%. I 5 Paesi più colpiti, nell’ultima settimana epidemiologica dell’Oms, sono stati: Usa (673.630 nuovi casi; -23% sulla settimana precedente); Brasile (318.290; -3%); Francia (127.565; -6%); Russia (104.602; -11%) e Uk (97.271; -27%). Questa dinamica di riduzione è particolarmente interessante perché si sta manifestando in presenza di effetti non ancora percepibili della campagna vaccinale (solo pochi Paesi, come Israele, Emirati Arabi e Uk, hanno protetto una quota significativa della popolazione) e di misure di contrasto sicuramente meno stringenti di quelle attuate la scorsa Primavera. Un tema che sicuramente approfondiremo nella prossima analisi settimanale.

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *