Coronavirus

Bollettino Coronavirus del 12 Dicembre 2020


In data 12 dicembre l’incremento nazionale dei casi è +1,10% (ieri +1,04%) con 1.825.775 contagiati totali, 1.076.891 dimissioni/guarigioni (+24.728) e 64.036 deceduti (+649); 684.848 infezioni in corso (-5.475). Elaborati 196.439 tamponi totali (ieri 190.416) con 78.563 nuovi casi testati (ieri 78.154 ); 19.903 positivi (target 6.000); rapporto positivi/tamponi totali 10,13% (ieri 9,83% – target 2%) rapporto positivi/nuovi casi testati 25,33% (ieri 23,96% – target 3%). Ricoverati con sintomi -586 (28.066); terapie intensive -66 (3.199) con 195 nuovi ingressi del giorno.

Nuovi casi soprattutto in: Veneto 5.098; Lombardia 2.736; Puglia 1.478; Piemonte 1.443; Campania 1.414; Lazio 1.194; Emilia Romagna 1.087. In Lombardia curva +0,62% (ieri +0,67%) con 29.153 tamponi totali (ieri 32.871) e 9.321 nuovi casi testati (ieri 9.704): 2.736 positivi (target 1.000); rapporto positivi/tamponi totali 9,38% (ieri 8,93% – target 2%); rapporto positivi/nuovi casi testati 29,35% (ieri 30,27% – target 3%); 441.327 contagiati totali; ricoverati -128 (5.289); terapie intensive -16 (717) con 26 nuovi ingressi del giorno; 23.666 decessi (+85. Come ogni sabato qualche indicazione a conclusione della settimana epidemiologica (che rileviamo da inizio epidemia tra il sabato e il venerdì successivo) con i dati relativi all’intero territorio italiano e alla Lombardia, in quanto Regione più popolosa e più colpita.

Il periodo in esame è quello 5-11 dicembre: a livello nazionale si conferma il rallentamento dell’epidemia, con i nuovi casi in calo del 22,38% (116.983 contro 150.722 della settimana precedente, – 33.739 in valori assoluti). Dinamica più accentuata in Lombardia: il calo dei nuovi casi è del 41,01% rispetto al periodo di rilevazione precedente (15.043 contro 25.504, -10.461). Merita una segnalazione il dato del capoluogo lombardo: Milano città ha segnato una riduzione dei nuovi casi del 46,54% (1.725 contro 3.227, -1.502) e vede scendere ulteriormente il suo peso sul totale regionale: ora 11,46% (ricordiamo che nei momenti di massima espansione dell’epidemia Milano città pesava per il 25% circa sul totale dei nuovi casi regionali). Parallelamente a quella dei nuovi casi individuati prosegue, da inizio novembre, la riduzione dei test eseguiti: nella settimana epidemiologica appena conclusa i tamponi totali sono stati 1.099.460 a livello nazionale, con un calo del 18,84% (-255.969 in valori assoluti) sul periodo precedente (erano stati 1.355.429). In Lombardia i tamponi totali sono stati 161.527, con un calo del 30,41% (-70.615 in valori assoluti) sul periodo precedente (erano stati 232.142).

Ancora più evidente la riduzione dei nuovi casi testati (tamponi eseguiti per la prima volta su un soggetto sospetto positivo): a livello nazionale i tamponi sono stati 474.585 contro 619.017 del periodo precedente (-23,33%, -144.432 in valori assoluti). In Lombardia 48.605 contro78.255 del periodo precedente (-37,88%, -29.650). Pur considerando la particolarità della settimana epidemiologica appena conclusa, caratterizzata da due festività infrasettimanali (il 7 dicembre Sant’Ambrogio, patrono di Milano, con riflessi in Lombardia, l’8 dicembre Immacolata Concezione con riflessi per tutta Italia) la riduzione dei test eseguiti è senza dubbio molto rilevante. Un tema che approfondiremo nell’analisi estesa della prossima settimana, per evidenziarne le possibili ricadute sull’immagine che ricaviamo dell’andamento della Covid-19.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *