Biosimilare, un’opportunità per ampliare l’accesso alle cure’. Il webinar per pazienti e caregiver


 

Sconosciuti ai più, i farmaci biosimilari sono una risorsa per la cura di patologie croniche e per la sostenibilità del Sistema sanitario: grazie a costi più contenuti, potrebbero anche allargare l’accesso alle cure per pazienti attualmente non trattati. Alle potenzialità di queste terapie – ignorate dall’88% degli italiani, secondo un recente sondaggio – è dedicato il webinar “Biosimilare, un’opportunità per ampliare l’accesso alle cure” trasmesso lunedì 29 novembre in diretta streaming sui canali web di AdnKronos e promosso da Sandoz.  

 

Al webinar dedicato a questi temi poco noti, ma importanti per la salute di molti pazienti, partecipano: Ferdinando D’Amico, Gastroenterologo, Centro per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, IBD Unit; Antonella Celano, presidente APMARR, Associazione delle persone con malattie reumatologiche e rare; Claudio Jommi, Professor of Practice in Health Policy presso la SDA Bocconi e Paolo Fedeli, Country Medical Director Sandoz. 

 

I biosimilari – farmaci simili, ma non uguali a uno biologico già approvato di cui è scaduto il brevetto – sono destinati a pazienti che hanno patologie croniche autoimmuni: malattie reumatiche, diabete, psoriasi o patologie infiammatorie dell’intestino. Serve però maggiore informazione sull’argomento, come emerge dal sondaggio “I farmaci biologici e biosimilari” di Emg Different, pubblicato in questi giorni. A questa esigenza inizia a rispondere l’evento che si può seguire in diretta streaming lunedì 29 novembre dalle 17.30 alle 18.30 sui canali web di AdnKronos: Adnkronos.com e nella pagina del profilo Facebook di AdnKronos. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *