Best workplaces Italia 2021, AbbVie al 3° posto classifica migliori aziende


L’azienda biofarmaceutica AbbVie conquista il 3° posto nella classifica dei migliori luoghi di lavoro, Best workplaces 2021, per la categoria imprese con oltre 500 dipendenti. La ricerca condotta da Great Place to Work® Italia ha analizzato 128 aziende raccogliendo l’opinione sull’ambiente di lavoro di circa 53 mila collaboratori. 

“Siamo orgogliosi di far parte delle migliori aziende in cui lavorare – dichiara Fabrizio Greco, amministratore delegato AbbVie Italia – Il credere profondamente al valore del nostro lavoro quotidiano a favore della qualità di vita dei pazienti e dei loro familiari è ciò che ha reso tutti noi ancor più coesi come azienda in questo momento storico così complesso. Grazie al costante impegno abbiamo mantenuto le regolari attività produttive e distribuzione dei farmaci, anche durante la pandemia da Covid-19. Con la consapevolezza che il nostro lavoro ha un impatto significativo nella vita delle persone, guidati dal senso di responsabilità sociale, da un approccio agile e innovativo abbiamo affrontato un’altra importante sfida quest’anno: l’integrazione di Allergan”. 

Daniela Toia, direttore del polo produttivo AbbVie Italia di Campoverde di Aprilia, commenta: “Vorrei esprimere la massima gratitudine a tutti i dipendenti per il delicato lavoro svolto questo anno. L’estrema professionalità, il senso di appartenenza all’azienda, insieme ad una comunicazione costante e misure di sicurezza ad hoc, hanno permesso di portare avanti le attività del sito produttivo garantendo alla comunità farmaci durante la crisi sanitaria”. 

“E’ un risultato eccezionale – afferma Jelena Petrovic, general manager Allergan Aesthetics Italia – esser riconosciuti dai propri dipendenti tra le aziende migliori in cui lavorare. Abbiamo lavorato ad un estensivo piano di integrazione AbbVie-Allergan, dando anche vita ad Allergan Aesthetics. Valori comuni, quali l’integrità, il voler trasformare la vita delle persone grazie ad approcci clinici innovativi e la valorizzazione delle diversità in modo equo ed inclusivo, ci permettono di lavorare come un’unica squadra, un’unica grande famiglia”. 

“Esser riconosciuti – commenta Manuela Vacca Maggiolini, direttore risorse umane di AbbVie Italia – tra le aziende migliori in cui lavorare ci rende orgogliosi e fa accrescere in noi ancor più il senso di responsabilità nel contribuire al benessere personale e professionale dei nostri dipendenti e dell’intera comunità Il ringraziamento va ad ogni singolo dipendente che ha permesso con straordinario impegno di raggiungere questo risultato contribuendo inoltre alla piena integrazione AbbVie Allergan”.  

“In un momento storico così delicato – sottolinea – valorizzare le diversità di approccio creando un ambiente aziendale inclusivo è stato più che mai fondamentale per creare coesione e resilienza. Abbiamo lavorato per rendere concreti i principi di equality, diversity and inclusion che caratterizzano la nostra cultura aziendale attraverso numerose iniziative di welfare per il benessere della persona. Flessibilità e agilità sono state le chiavi per fronteggiare la nuova modalità di lavoro da remoto, fornendo strumenti innovativi per la piena realizzazione professionale”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Lavoro Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *