Bce, piano anti-Covid e tassi invariati


In questa fase critica legata al
coronavirus
 la Banca centrale europea decide di tenere fermi
al minimo storico i tassi e non apporta nessuna modifica agli interventi di politica monetaria e alle aste di liquidità. E’ in vista una accelerazione per gli acquisti anti-crisi. Sono le conclusioni della riunione del Consiglio direttivo della Bce che ha confermato l’intenzione di condurre gli acquisti netti di attività nell’ambito del Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (Pepp), mantenendo la dotazione finanziaria totale di 1.850 miliardi di euro, almeno sino alla fine di marzo 2022 e, in ogni caso, finché non riterrà conclusa la fase critica legata al coronavirus.  

Tuttavia, alla luce di una valutazione condotta su condizioni di finanziamento e prospettive di inflazione, “il Consiglio direttivo – si legge nel comunicato finale – si attende che nel prossimo trimestre gli acquisti nell’ambito del Pepp siano condotti a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi di quest’anno”. 

Acquisti che saranno condotti “in maniera flessibile in base alle condizioni di mercato” ma anche – conferma l’Eurotower – “nel tempo, fra le varie classi di attività e i vari Paesi” al fine di “sostenere l’ordinata trasmissione della politica monetaria”. La Bce conferma la possibilità – in caso di condizioni di finanziamento favorevoli – di non “utilizzare appieno la dotazione” da 1.850 miliardi ma anche quella di ‘ricalibrare’ il programma se dovesse servire per “contrastare lo shock negativo della pandemia sul profilo dell’inflazione”. Il Consiglio direttivo ribadisce poi di essere “pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, ove opportuno, per assicurare che l’inflazione si avvicini stabilmente al livello perseguito, in linea con il suo impegno alla simmetria”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Economia Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *