Barbie diventa vaccinologa, in onore della ricercatrice di AstraZeneca


Nelle sue tante impersonificazioni, a Barbie, in epoca di pandemia, non poteva mancare quella di scienziata. La Mattel, l’azienda produttrice della bambola più famosa al mondo, ha creato una speciale versione di Barbie in onore della co-creatrice del vaccino anti-Covid di Oxford, la professoressa Sarah Gilbert. 

La 59enne scienziata britannica, che ha guidato il team di esperti che hanno creato il vaccino poi prodotto e distribuito da AstraZeneca, all’inizio ha trovato l’iniziativa “molto strana”, ma poi ha detto di sperare che la Barbie-ricercatrice possa ispirare le bambine a intraprendere carriere di studi nelle materie scientifiche e tecnologiche. “Voglio ispirare la prossima generazione di ragazze – ha detto Gilbert – e spero che i bambini che vedono la mia Barbie capiscano quanto le carriere scientifiche siano importanti per aiutare il mondo attorno a noi”. 

Oltre che a rendere omaggio alla vaccinologa britannica, che è anche insignita del titolo di Dama, la Mattel ha creato altri modelli di Barbie in onore di altre cinque donne che operano in campo scientifico. I modelli comprendono le americane Amy O’Sullivan e Audrey Cruz, che operano in campo sanitario, la professoressa canadese Chika Stacy Oriuwa, la ricercatrice brasiliana Jaqueline Goes de Jesus e la dottoressa australiana Kirby White, che ha inventato un camice utilizzabile più volte per i sanitari impegnati in prima linea nella lotta al Covid. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Esteri Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *