Arte, torna a Roma Virus Virtual Reality Game: meta-performance tra tecnologia e innovazione


Torna Arte-19 | Virus Virtual Reality Game, il festival triennale – interamente gratuito – che indaga la connessione tra arte e tecnologia, tra linguaggi tradizionali e innovativi, tra distanza e unione. Anche in questa seconda edizione si gioca tra reale e virtuale, tra virus e antidoto, tra performance live e new media art. Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali. 

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre, dalle 21 alle 23:30, il pubblico sarà ospitato “in presenza” negli spazi del Fusolab 2.0 in Viale della Bella Villa 94, a Roma, mentre gli artisti saranno collegati online tramite maxischermi e visori per la realtà virtuale. Non è richiesta la prenotazione né alcun biglietto d’ingresso che sarà però contingentato per rispettare tutte le necessarie misure di prevenzione.  

Le meta-perfomance artistiche – accessibili, coinvolgenti e interattive – mixano le arti tradizionali alla new media art, spaziando dal Digital Theatre in diretta su Twitch alle Audio Visual Performance in 3D, passando per il Museo virtuale e il Teatro Interattivo con i visori virtuali 360 ° fino al cinema che interagisce con il pubblico grazie all’intelligenza artificiale e infine alle incursioni di graffiti art sui muri virtuali. Nel ricco programma di questa edizione 2.0 non mancheranno i workshop, nella giornata di sabato, e la lecture-panel “Game Art: i nuovi paradigmi dell’arte” con Neoludica, che si terrà domenica 5 dicembre dalle 17 alle 18,30. 

Arte-19 | Virus Virtual Reality Game anche quest’anno sta “reclutando” i suoi partecipanti sulla piattaforma rivoluzi.one, dove la scorsa settimana già più di 250 giocatori hanno scelto nome di battaglia e brigata di appartenenza. Solo così si potrà ottenere il VVR PASS, con il quale si potrà accedere “nella base segreta della Resistenza, la Fuso-Society”, ovvero la sede del Fusolab. La missione del gioco per quest’anno è proprio quella di incontrarsi di nuovo dal vivo per poter assistere alle performance degli artisti reclusi collegati da remoto e capire, superando una serie di prove, come riuscire a liberare, tutti insieme, chi è detenuto già da un anno perché ritenuto la causa di diffusione del virus “Arte-19”.  

È proprio un artista recluso il protagonista dell’anteprima del festival, in una performance artistica che gioca tra finzione e iper-realismo, tra crudeltà e comicità, tra reale e virtuale. Dalle 10 del mattino del 1 dicembre alle 10 del mattino del 3 dicembre l’attore Tiziano Scrocca (“Sulla mia pelle”, “Se Dio vuole”, “The Pills”) con l’attrice Manuela Parodi (testi di Massimiliano Ciarrocca), resterà recluso per 48h in una cella ricreata all’interno del Fusolab, ripresa da telecamere che condivideranno le immagini in diretta streaming sulla piattaforma Twitch. Per evidenziare l’intersezione tra teatro, gaming e realtà virtuale, il pubblico potrà interagire con l’artista attraverso la live chat e la performance verrà “disturbata” da visori VR che proietteranno l’attore nel mondo virtuale hackerato dai “resistenti” che cercano di salvarlo. Il 3 e il 4 dicembre, durante lo svolgimento del festival, si arriverà poi all’atto finale in cui il pubblico libererà l’artista recluso con un’azione collettiva e l’attore liberato reciterà un monologo in realtà virtuale. 

Tiziano Scrocca e Manuela Parodi, Untilted_02.mvp, Discord Virtuoso Jam, MOR, Pietro Gagliano, Mara Oscar Cassiani, Mimosa Campironi e Teatro Metastasio, Lady Nina/Orghone/Daniele Tozzi/Shine e Fusolart sono gli artisti scelti per questa edizione 2021 dai curatori Valentina Tanni, Roberto Di Maio e Gianluca Del Gobbo. La gamification coinvolge il pubblico in un’esperienza immersiva che permette di colmare, dove possibile, i troppi spazi vuoti lasciati dalla pandemia rispettando comunque le distanze necessarie.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cultura Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *