Apre con Paola Gassman e chiude con Ivana Monti il Manzoni di Roma


Punta sulla commedia contemporanea, italiana e internazionale, come da tradizione; ma anche sulla riscoperta dei classici, sul ballo, sugli appuntamenti letterari e culturali; sempre con un posto speciale riservato al teatro d’attore, anzi ancor più d’attrice, come dimostrano i nomi in cartellone che aprono e chiudono la nuova stagione del teatro Manzoni di Roma, illustrata dal suo direttore artistico Pietro Longhi. Il sipario si alzerà infatti il 6 ottobre con Paola Gassman per la prima di ‘Quasi amiche’ affiancata da Mirella Mazzeranghi, commedia scritta e diretta da Marina Pizzi; e si chiuderà il 4 giugno con Ivana Monti per l’ultima replica di ‘Preferirei di no’, autrice del testo Antonia Brancati per la regia di Silvio Giordani. 

Tra le due prime attrici, si inseriscono le altre proposte teatrali della sala del rione Prati. Dal 10 novembre Paolo Triestino con Edy Angelillo in ‘Que serà’; a dicembre la commedia familiare ‘Le sorellastre’, a gennaio la già collaudata coppia di ‘casa’, ovvero Pietro Longhi con Gaia de Laurentiis in ‘Note stonate’ di Israel Horovitz e la regia di Enrico Maria Lamanna, per cui “abbiamo alzato molto l’asticella”, confessano i due protagonisti. A febbraio, sarà la volta di Pino Ammendola nella black comedy di Aldo Nicolaj, a sfondo ecologico, ‘Nero come un canarino’, regista Silvio Giordani. Molta curiosità per la proposta ‘sensuale’ della trasposizione teatrale del film ‘La Venexiana’ con Patrizia Pellegrino e Jane Alexander dirette da Cinzia Berni, tra fine febbraio e inizio marzo. 

Sempre in marzo, ‘I mezzalira: panni sporchi fritti in casa’, racconto brillante fra giallo e commedia all’italiana. Ad aprile, fuori abbonamento, la proposta classica anche se con un Carlo Goldoni meno usurato: ‘La finta ammalata’ protagonisti Franco Oppini e Miriam Mesturino. A maggio, lo spettacolo con suspense ‘Toilet’ scritto, diretto e interpretato da Gabriele Pignotta. Spazio anche all’operetta, a novembre anche in questo caso fuori abbonamento, per un classico del genere, ‘La vedova allegra’ di Franz Lehar con il gruppo capitanato da Edoardo Guarnera. Proseguono poi le iniziative già avviate, dal ‘Manzoni Idee’ a ‘Scrittori in Scena, da ‘Manzoni Eventi’ con Storie Nascoste e Donne di Carta a ‘Manzoni da favola’ dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie.  

(di Enzo Bonaiuto) 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Spettacolo Ultima ora