Ambasciatore italiano a Singapore presenta credenziali: “Eccellenti rapporti bilaterali”


“Ho avuto oggi l’onore di presentare le credenziali alla Presidente della Repubblica di Singapore, Halimah Yacob. E’ stata un’esperienza memorabile, che vorrei dedicare a mio zio Alessandro Vattani, Ambasciatore a Singapore nella prima metà degli anni ’80. Da lui e da mia zia Francesca ho sentito parlare per la prima volta, da ragazzo, del successo della Città Stato sotto la guida di Lee Kuan Yew, il leader storico che proprio mio zio Alessandro portò per la prima volta in visita in Italia, a Roma, Firenze, Venezia”. Così l’ambasciatore italiano a Singapore Mario Vattani. 

“Dopo la cerimonia delle credenziali – prosegue Vattani – ho potuto intrattenermi con la Presidente Halimah Yacob sullo stato eccellente dei nostri rapporti bilaterali, sulla significativa partecipazione di Singapore alle diverse riunioni della Presidenza italiana del G20 e infine al Summit di Roma con il Primo Ministro Lee Hsien Loong. Ho condiviso con lei alcune idee sul ruolo che potranno avere le aziende italiane presenti a Singapore nello sviluppo del Singapore Green Plan 2030, insistendo sulle opportunità che potrebbero aprirsi a Singapore per le nostre start-up nei settori dell’innovazione tecnologica e digitale, sottolineando la presenza di numerosi ricercatori italiani nel polo universitario singaporeano. Ho spiegato alla Presidente il ruolo che l’Italia ha svolto nell’elaborazione insieme agli altri partner europei della nuova strategia Ue per l’Indo-pacifico, sottolineando come – a partire dal Vertice Asem di Milano del 2014 – il nostro paese ha dedicato una crescente attenzione all’Asia e in particolare all’Asean, di cui l’Italia è divenuta development partner nel 2020. Ho voluto anche indicare alla Presidente alcune mie priorità per questo periodo a Singapore, non ultima quella di rendere maggiormente visibile la presenza e il potenziale del sistema Italia a Singapore, attraverso iniziative di promozione integrata, e poi di riaprire il prima possibile l’Istituto Italiano di Cultura”. 

“Ho trovato nella Presidente Halimah Yacob un’interlocutrice cordiale, attenta e interessata all’Italia e ai nostri progetti, con una profonda conoscenza delle tematiche sociali e del lavoro, che conosce il ruolo importante che hanno svolto a Singapore le industrie italiane che vi si sono insediate già nei primi anni della sua indipendenza”, conclude l’ambasciatore italiano.  

Presidente della Repubblica di Singapore dal 2017, Halimah Yacob ha ottenuto il master in giurisprudenza presso la National University di Singapore, e in seguito è stata membro del Congresso nazionale dei Sindacati per oltre 30 anni. Vi ha ricoperto diversi incarichi, da Vice Segretario Generale a Direttore del Dipartimenti per lo sviluppo delle donne, a Segretario Esecutivo dei Lavoratori delle Industrie Elettroniche ed Elettriche. Per 12 anni ha rappresentato Singapore presso l’Organizzazione internazionale del lavoro (OIL). 

Eletta in parlamento per la prima volta nel 2001, nel 2011 viene nominata Ministro di Stato per lo sviluppo della comunità e per lo sport. Ha dato vita a vari programmi di sostegno per gli anziani e a servizi per i disabili, sviluppando il moderno sistema dei Servizi Sociali di Singapore. 

Come ultimo incarico prima della Presidenza della Repubblica, nel 2013 Halimah Yacob era stata eletta Presidente del Parlamento, prima donna a ricoprire questa carica.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Esteri Ultima ora