Entra in contatto con noi

Ultima ora

25 aprile, Veneziani: “Anpi? In epoca di verità decodificata ogni dissidenza è positiva”

Pubblicato

il

In un tempo segnato da una “verità decodificata” ogni “dissidenza” è un fatto “positivo”. Il giornalista e scrittore Marcello Veneziani giudica così, conversando con l’AdnKronos, le polemiche che alla vigilia della Festa della Liberazione stanno coinvolgendo l’Anpi e il suo presidente Gianfranco Pagliarulo. Polemiche nate dalle posizioni assunte dall’Associazione che rifiuta la presenza delle bandiere della Nato nelle sfilate del 25 aprile e che si è detta contraria all’invio delle armi all’Ucraina.  

Veneziani, che ha seguito “con distaccato divertimento” il dibattito pubblico, rimarca però che è “grottesco pensare che ci possa essere l’Anpi senza i partigiani. Il mainstream ha scoperto solo adesso – osserva – che l’Anpi non formata da partigiani non ha nessun titolo per parlare a nome della Resistenza. Inoltre, scoprono solo adesso che l’Anpi sostiene cose difformi rispetto alla verità codificata dei nostri giorni. Bisogna dire per forza quella verità, altrimenti si è fuori”. 

La tesi sposata dal’Anpi di fronte alla guerra in Ucraina e al comportamento da tenere da parte delle democrazia occidentali “mi è parso un fatto comunque positivo anche perché in un’epoca di uniformità in cui sta sparendo ogni pensiero divergente, ogni dissidenza, vedere qualunque soggetto che esprima un’opinione diversa, argomentandola, credo sia un fatto positivo. Poi nello specifico si può concordare o dissentire, si può ritenere velleitario il pacifismo. Però non si può negare che c’è una coerenza di posizione anche rispetto a quello che avevano sostenuto ai tempi in cui attaccavano l’Ucraina parlando appunto della presenza nazista all’interno del paese. E’ curioso – riflette Veneziani – che questo all’epoca sia passato inosservato e pacifico perché magari quasi tutti la pensavano in quel modo. Adesso che i nazisti presunti sono diventati i salvatori del mondo allora diventa un’affermazione che bisogna deplorare. Mi sembra curioso questo trasformismo globale”, conclude Veneziani.  

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Ultima ora

Terzo Polo, Renzi su Calenda: “Alleati ma ogni tanto vorrei staccargli Twitter”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Tutti scommettevano sul fatto che io e Calenda avremmo litigato subito e invece… Certo, pur essendo alleati, qualche volta glielo staccherei Twitter”. Così Matteo Renzi a Cartabianca su Rai3.  

“Il passaggio delle europee sarà un momento delicato per il governo Meloni. Una lista centrale con Calenda che avrà Macron come punto di riferimento e sarà più forte alle europee perché Macron è più forte di Orban e di Melenchon”, ha sottolineato Renzi. 

Continua a leggere

Ultima ora

Mondiali Qatar 2022, calendario quarti di finale: il programma

Pubblicato

il

(Adnkronos) – I Mondiali di Qatar 2022 arrivano ai quarti di finale. Il calendario delle partite in programma: 

Croazia-Brasile 9 dicembre ore 16; Olanda-Argentina 9 dicembre ore 20; Marocco-Portogallo 10 dicembre ore 16; Inghilterra-Francia 10 dicembre ore 20. 

Continua a leggere

Ultima ora

Mondiali 2022, Portogallo travolge Svizzera 6-1: ai quarti contro Marocco

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Il Portogallo travolge la Svizzera per 6-1 negli ottavi di finale dei Mondiali di Qatar 2022 e vola ai quarti di finale del torneo. Con Cristiano Ronaldo in panchina e il suo sostituto Goncalo Ramos autore di una tripletta alla prima da titolare al mondiale, i lusitani si qualificano per la quarta volta nella loro storia per i quarti di un Mondiale, dove sfideranno il Marocco, giustiziere della Spagna, per un posto in semifinale.  

LA PARTITA – Gara senza storia fin dall’inizio allo Stadio di Lusail di Al Daayen, con la squadra di Fernando Santos che già al 2′ con Bruno Fernandes prova ad andare in vantaggio.  

Il gol arriva poco dopo: al 17′ va in rete Gonçalo Ramos. L’attaccante del Benfica riceve palla dentro l’area da Joao Felix e scaglia il pallone sotto l’incrocio da posizione decentrata, sorprendendo Sommer. Gonçalo Ramos con 21 anni e 169 giorni è il secondo più giovane giocatore portoghese ad andare a segno in un Mondiale dall’exploit di Cristiano Ronaldo nel 2006 (21 anni e 132 giorni, contro l’Iran in quel caso). Al 29′ la Svizzera sfiora il pari con un sinistro a giro su punizione di Shaqiri: palo pieno dell’ex Inter.  

Gli elvetici si fermano al palo e il Portogallo va ancora a segno al 33′ con un imperioso stacco di testa di Pepe che anticipa tutti e trasforma il cross di Bruno Fernandes dalla bandierina. La Svizzera prova a rientrare in partita al 38′ ma è provvidenziale il salvataggio di Diogo Dalot. Al 43′ Bernardo Silva serve Goncalo Ramos, diagonale rasoterra dell’attaccante del Benfica ma Sommer si allunga concedendo calcio d’angolo.  

A inizio ripresa il Portogallo dilaga. Tris al 51′ ancora con Gonçalo Ramos, che trasforma il cross di Diogo Dalot e con una girata fulminea sul primo palo fa centro. I lusitani non si fermano e al 55′ calano il poker con Raphaël Guerreiro, che raccoglie il suggerimento di Ramos e scaglia un bolide sotto la traversa. Al 58′ la Svizzera rende meno amara la sconfitta con la rete di Manuel Akanji, che con una zampata vincente in seguito a un corner dalla destra accorcia le distanze.  

La gioia dura poco e al 67′ arriva la manita del 5-1 ancora grazie a Gonçalo Ramos, che imbeccato alla perfezione da Joao Felix supera Sommer con un elegante scavetto e sigla la tripletta personale. Al 73′ entra Cr7 al posto di Joao Felix. Il numero 7 sfiora la rete in un paio di occasioni e si vede annullare un gol per fuorigioco. Nel finale mette la firma anche il milanista Rafael Leao che al 92′ si inventa un tiro a giro: palla nell’angolino lontano per chiudere la festa lusitana.  

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari