Connect with us

Cronaca

Aborto, Pro Vita: ‘in 30.000 al corteo di Roma...

Published

on

Aborto, Pro Vita: ‘in 30.000 al corteo di Roma ‘Scegliamo la Vita”

Letto il messaggio di Papa Francesco, 'nessun compromesso sulla vita umana!'

Aborto, Pro Vita: 'in 30.000 al corteo di Roma 'Scegliamo la Vita''

In 30.000, secondo gli organizzatori, hanno sfilato per le strade di Roma per la manifestazione nazionale 'Scegliamo la Vita', con l’obiettivo di promuovere la cultura della tutela della Vita. "La partecipazione di migliaia di cittadini alla manifestazione ci ha fatto toccare con mano qual è la vera Italia: è quella che vuole scendere in piazza e manifestare per una società che sia davvero civile e giusta, davvero a favore della vita, della natalità e della famiglia", dice Massimo Gandolfini, uno dei due portavoce dell’evento, dal palco della manifestazione in via dei Fori Imperiali, dove l’evento si è concluso dopo un corteo partito da piazza della Repubblica.

"Il Paese reale non vuole la continua sponsorizzazione dell’aborto né la morte di Stato con eutanasia e suicidio assistito o la liberalizzazione delle droghe o dell’utero in affitto. Gli italiani - aggiunge Gandolfini - vogliono l’esatto opposto, lo hanno dimostrato anche alle recenti elezioni europee e oggi abbiamo lanciato un messaggio inequivocabile a Governo, partiti politici e istituzioni tutte: chiediamo più incentivi, risorse e politiche per sostenere natalità, maternità, conciliazione lavoro-famiglia, lotta alle droghe e alle dipendenze, per aiutare i disabili e le loro famiglie e contrastare derive aberranti come, appunto, l’utero in affitto e il suicidio assistito proposto ad anziani, persone fragili e disabili, per rafforzare l'assistenza sanitaria e le cure palliative".

"Manifestiamo perché nessuna società sarà mai veramente giusta, inclusiva ed egualitaria finché l’aborto violerà il diritto universale a nascere di esseri umani già concepiti ed esistenti, in attesa solo di vedere la luce e arricchire con le loro vite quelle di noi tutti", ha invece dichiarato, a inizio evento, l’altra portavoce, Maria Rachele Ruiu. "Chiediamo quindi - ha proseguito Ruiu - il pieno riconoscimento legale della personalità giuridica e dei diritti fondamentali del concepito, oltre a una vera e propria rivoluzione socio-economica che sostenga la famiglia, culla della vita, e il desiderio delle giovani coppie di sposarsi e mettere al mondo figli senza essere travolti dalla precarietà del presente e l’incertezza del futuro. È stato impressionante vedere come alcuni tra i potenti delle nazioni abbiano tentato di usare il recente G7 per promuovere ancor più l’aborto in un mondo già piagato da conflitti, povertà, disuguaglianze e altre tragedie. Come diceva Madre Teresa di Calcutta, Premio Nobel per la Pace oltre che Santa, proprio l’aborto è la prima minaccia alla Pace nel mondo, perché consente a una madre di sopprimere il suo stesso figlio. Oggi noi chiediamo che sia fatta la Pace tra madri e figli, tra madri e padri, tra famiglia e società. Solo così avremo, un giorno, l’agognata Pace nel mondo intero".

“Andate avanti con coraggio nonostante ogni avversità” il messaggio - letto sul palco - che Papa Francesco ha inviato a organizzatori e partecipanti. “La posta in gioco, cioè la dignità assoluta della Vita umana, dono di Dio Creatore - ha proseguito il Pontefice - è troppo alta per essere oggetto di compromessi o mediazioni. Sulla Vita umana non si fanno compromessi!”

A piazza della Repubblica, prima dell’avvio del corteo, spazio ad alcune testimonianze ed esperienze di famiglie, coppie, mamme e papà che hanno scelto di accogliere nuove vita nonostante difficoltà economiche, sociali o le spinte abortiste di una società dello scarto che vede, in modo falso, un peso e un problema l’arrivo di un figlio. Tra queste la storia di Carola, che ha ricordato con dolore la sua esperienza di aborto: "Avevo paura di sentirmi dire che ero una fallita, che mi ero rovinata la vita se avessi accolto quella vita, ma non sarebbe stato così", ha raccontato. "Oggi, a 25 anni di distanza, posso dire che allora lo Stato fu proprio il mandante, perché nessuno mi ha ascoltato, non ho fatto nessun colloquio con la psicologa o con gli assistenti sociali, nemmeno con il medico".

O ancora la storia di Francesco, disabile dalla nascita e abbandonato in fasce, ha trovato una famiglia adottiva: "Posso dire di essere la testimonianza di cosa succede a dire sì alla Vita, oggi sono qui e posso parlare e testimoniare. Dirò un segreto - ha spiegato ai presenti - non dovete farcela da soli! La frase più bella che ascolterete e che potrete mai dire a qualcuno è 'io sono qui per te'". O la testimonianza di Stefano e Teresa, giovane coppia con un bambini, Giacomo di 14 mesi, e in attesa di una bambina, che hanno deciso di accogliere una nuova vita nonostante le molte difficoltà economiche che ciò avrebbe comportato. "Sappiamo che non sarà facile - hanno raccontato - ma un figlio non può ridursi a una voce in più o in meno nel bilancio familiare e grazie a Dio esistono molte associazioni che aiutano le mamme e le famiglie, anche materialmente". E tutto ciò "è bellissimo - ha spiegato Teresa - nonostante chi rema contro, come un'infermiera che una volta mi ha detto: 'Adesso basta figli, devi lavorare e realizzarti come donna!'".

Canti, slogan e musica hanno accompagnato tutta la durata del corteo, mentre l’evento si è concluso con l’ultima testimonianza, quella dell’influencer e fondatore dell’Asd Roma Calcio Amputati Arturo Mariani, e con il concerto della rock band 'The Sun'.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Published

on

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie My Safe Place Transfer come Official Taxi & Transfer Partner

Il Dicastero per l’Evangelizzazione, Sezione per le Questioni Fondamentali dell’Evangelizzazione nel Mondo, responsabile per l’organizzazione del prossimo Giubileo Ordinario 2025, ha scelto My Safe Place Transfer, come partner ufficiale per supportare le molteplici iniziative di mobilità previste durante l’Anno Santo. Infatti, in occasione del grande evento religioso il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di mobilità condivisa su misura per religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale.

L’obiettivo principale dell’offerta di servizi di sharing mobility è duplice: da un lato, si mira a ridurre i costi delle corse per i passeggeri; dall'altro, si punta a diminuire di almeno tre quarti il numero di veicoli in circolazione. Questo sistema di trasporto è progettato per massimizzare l’efficienza degli spostamenti, utilizzando strumenti di innovazione tecnologica e contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2.

“Ho accolto molto volentieri la proposta di trasporto ideata da My Safe Place Transfer e rivolta ai fedeli di tutto il mondo”, ha commentato S.E. Monsignor Rino Fisichella, Pro-Prefetto del Dicastero per l’Evangelizzazione. “Sono certo che le soluzioni di mobilità individuate saranno di grande supporto per favorire l’esperienza positiva che milioni di pellegrini si apprestano a vivere”.

Tariffe dedicate, punto di accoglienza presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, transfer effettuati su una flotta esclusiva di veicoli composta da auto e minivan Taxi e NCC e Bus Gran Turismo e costante monitoraggio degli itinerari. Questi alcuni dei plus proposti per esaudire le numerose richieste di trasporto dei fedeli in arrivo a Roma. “Siamo onorati di essere stati scelti dalla Santa Sede come Official Taxi & Transfer Partner”, ha dichiarato Antonio Nocilla, ideatore del brand My Safe Place Transfer. “Questa partnership rappresenta un’opportunità unica per dimostrare il nostro impegno verso una mobilità di qualità, democratica, accessibile e in linea con i valori del Giubileo”.

I fedeli potranno prenotare il loro transfer per le tratte aeroportuali, cittadine e anche extra regionali come ad esempio Assisi, San Giovanni Rotondo o Padova in tre modalità: accedendo al sito web passengers.mysafeplace.it, utilizzando un’App dedicata My Safe Place-Transfer oppure direttamente al punto di accoglienza in aeroporto, dove il personale My Safe Place Transfer assisterà i passeggeri in tutto il processo: dalla prenotazione sino alla partenza degli shuttle.

Per gestire la complessità dell’evento, che prevede l’arrivo di oltre 30 milioni di pellegrini, My Safe Place Transfer ha designato un pool di professionisti internazionali specializzati nella mobilità che si occuperanno del monitoraggio e del coordinamento dell’intero processo organizzativo.

Una soluzione di trasporto realizzata per rispondere alle necessità di tutti i fedeli durante il Giubileo 2025. Due le tariffe speciali offerte che, oltre a comprendere il costo del transfer, includono anche il servizio di assistenza passeggeri:

- la prima riservata ai religiosi che con € 14,99 a persona potranno prenotare il loro transfer dall’aeroporto di Roma Fiumicino a Roma centro;

- la seconda dedicata ai pellegrini che con € 19,99, sempre a persona, potranno raggiungere la loro destinazione con partenza dallo scalo romano.

Agevolazioni anche per i gruppi di fedeli. A partire da cinque persone sarà possibile usufruire della stessa tipologia di servizio con una tariffa dedicata ai gruppi.

Le tariffe riservate a religiosi e pellegrini sono già attive per chi si è registrato sull’App ufficiale del Giubileo, Iubilaeum25.

“Il nostro obiettivo è duplice - ha continuato Antonio Nocilla - accogliere i numerosi pellegrini in arrivo sia in aeroporto sia in città e garantire a tutti una qualità degli spostamenti in linea con l’importanza dell’evento.

Continue Reading

Cronaca

Sesso, allarme malattie: impennata di Hiv, sifilide,...

Published

on

Infettivologo Gori: "Infezioni in grandissimo aumento in Italia"

Coppia a letto -

A lanciare un monito, a inizio giugno, era stato proprio il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), invitando in estate a praticare solo "sesso sicuro" e a proteggere la propria salute, facendo anche test regolarmente, poiché nel 2024 c'è un "preoccupante aumento delle infezioni sessualmente trasmissibili in tutta Europa". I dati sono in "grandissimo aumento" anche in Italia, segnala all'Adnkronos Salute l'infettivologo Andrea Gori, presidente di Anlaids Lombardia. "Le statistiche lo dicono in maniera inequivocabile già da qualche anno". Crescono la "clamidia, la gonorrea, la sifilide", elenca l'esperto.

Casi di gonorrea resistente agli antibiotici

Sempre in occasione dell'estate 2024, poi, è di nuovo l'agenzia Ue per le malattie infettive a tornare sull'argomento e rinforzare il messaggio di attenzione, ricordando che nella regione si rileva anche un allarme 'super gonorrea'. In Europa i casi resistenti agli antibiotici aumentano infatti con un "trend preoccupante", spiega l'Ecdc, nodo - quello dell'invulnerabilità alle cure - che si aggiunge all'aumento dei casi di gonorrea in generale (+48% nel 2022 rispetto al 2021 in Ue/See, con il tasso di notifica più alto registrato dall'inizio della sorveglianza europea nel 2009).

Cresce l'Hiv

"E poi c'è l'Hiv, che resta un problema anche oggi", ricorda Gori, nonostante i numeri non siano quelli degli anni '80. Secondo il rapporto che viene stilato ogni anno dal Centro operativo Aids (Coa) dell'Istituto superiore di sanità, nel 2022 - dato più recente disponibile - le nuove diagnosi di infezione da Hiv sono state 1.888, pari a un'incidenza di 3,2 nuovi casi per 100.000 residenti (sotto la media Ue). Dopo il minimo toccato nell'anno della pandemia, si è osservato un leggero aumento delle diagnosi negli ultimi 2 anni post-Covid. E non è un problema che riguarda solo i giovanissimi: l'incidenza più alta si riscontra nelle fasce d'età 30-39 anni (7,3 nuovi casi ogni 100.000 residenti) e 25-29 anni (6,5 nuovi casi ogni 100.000 residenti). Le nuove diagnosi di infezione da Hiv nel 2022 riguardano principalmente maschi, nel 78,7% dei casi, e l'età mediana è 43 anni per lui e 41 per lei.

Quanto alle altre infezioni sessualmente trasmesse, negli ultimi anni in "costante aumento in Italia" come in molti altri Paesi, evidenzia Gori, secondo i dati disponibili pubblicati dall'Iss il trend è rimasto stabile fino al 2004, poi dal 2005 e per tutto il decennio successivo ha subito un incremento (+37,4% dal 2005 al 2016 rispetto al periodo 1991-2004). Nel 2021, ultimo dato disponibile, le segnalazioni al sistema di sorveglianza sono aumentate del 17,6% rispetto all'anno precedente. L'età mediana dei soggetti segnalati è stata di 32 anni: in particolare, per le donne è stata di 30 anni e per gli uomini di 33.

Entrando nel dettaglio del tipo di infezione, i casi di Chlamydia trachomatis hanno mostrato un aumento dopo il 2008, si legge nel focus epidemiologico pubblicato dall'Iss, con un incremento di 4 volte tra il 2008 e il 2021. Le segnalazioni di gonorrea sono triplicate dal 2010 al 2021, raggiungendo un picco massimo nel 2021. Dopo il 2000 si è verificato un incremento della sifilide primaria e secondaria (I-II), con un aumento di circa 5 volte nel 2005 rispetto al 2000 e un nuovo picco nel 2016. Dal 2016 al 2020 si è osservata prima una riduzione dei casi e un successivo picco nel 2021, sovrapponibile a quello del 2016.

"I trend sono questi e i dati ufficiali sono ovviamente molto sottostimati" per via del sommerso, delle diagnosi mancate, conclude l'infettivologo. "E la disinformazione dei giovani su argomenti ritenuti scomodi" dagli adulti "pesa sul bilancio".

Continue Reading

Cronaca

“Trascurare l’Italia a Bruxelles può...

Published

on

“Guardare al mondo come esso è e non come vorremmo che fosse. Adottando il parametro dell’interesse nazionale”. Questo il senso della “Realpolitik” moderna declinata da Giampiero Massolo e Francesco Bechis nel libro pubblicato per Solferino

Continue Reading

Ultime notizie

Sport1 ora ago

Parigi 2024, attesa per la cerimonia inaugurale: numeri e...

Pronta a scendere in campo la folta delegazione italiana, di cui però non fa parte Jennik Sinner In attesa della...

Sport1 ora ago

Atp Kitzbuhel, Berrettini in semifinale: De Alboran ko in...

Si ferma invece ai quarti di finale la corsa di Lorenzo Sonego sulla terra rossa croata di Umag Matteo Berrettini...

Politica2 ore ago

Referendum, ora le firme si raccolgono anche online: al via...

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che ne prevede l'attivazione. il Nordio: "Innovazione cruciale a supporto della democrazia" Da oggi...

Esteri2 ore ago

Usa, Trump: “Biden fatto fuori con golpe interno ai...

Per il Tycoon "Obama, Pelosi e qualche altro l'hanno costretto ad uscire dalla corsa". Con Harris si riduce il vantaggio...

Economia2 ore ago

Webuild, da inizio anno nuovi ordini a 7,5 miliardi, oltre...

Da inizio anno Webuild ha acquisito 7,5 miliardi di nuovi ordini, già oltre il 65% degli ordini attesi per l’intero...

Economia3 ore ago

Italia-Cina, nel 2024 interscambio in calo: aumentano...

Quest'anno l'Italia è il 22mo mercato di destinazione dell'export di Pechino che copre l'8,1% dei nostri acquisti ed è il...

Economia3 ore ago

HSBC Australia, stop alle transazioni verso gli exchange...

Tra crisi e prospettive di rilancio, questi mesi sono decisivi per il futuro del settore fintech. Con le loro ultime...

Cronaca3 ore ago

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di...

Tecnologia3 ore ago

Apple Maps arriva sul web: guida alle nuove funzionalità

Apple ha annunciato che nei prossimi mesi verranno introdotte ulteriori funzionalità, come "Guardati intorno" Apple Mappe è disponibile sul web....

Cronaca3 ore ago

Sesso, allarme malattie: impennata di Hiv, sifilide,...

Infettivologo Gori: "Infezioni in grandissimo aumento in Italia" A lanciare un monito, a inizio giugno, era stato proprio il Centro...

Esteri3 ore ago

Israele, Harris condanna le proteste pro-Gaza: “Gesti...

La vice presidente Usa ringrazia Biden e promette battaglia: "È lotta per libertà fondamentali". Si riduce il vantaggio di Trump...

Cronaca3 ore ago

“Trascurare l’Italia a Bruxelles può...

“Guardare al mondo come esso è e non come vorremmo che fosse. Adottando il parametro dell’interesse nazionale”. Questo il senso...

Cronaca3 ore ago

Sanità, Marino (Unindustria): “Dl liste attesa primo...

Il vicepresidente sezione Sanità: "Fiduciosi che il ministro Schillaci non perderà l'occasione per risultato epocale" "Accogliamo con favore e fiducia...

Spettacolo3 ore ago

Musica, standing ovation per l’Accademia Santa Sofia...

Standing ovation ieri sera per l’Accademia di Santa Sofia all'Anfiteatro romano di El Jem in Tunisia. La compagine orchestrale, ospite...

Lavoro3 ore ago

Milano, ieri a San Siro festa aziendale di Deloitte con...

Dopo una serie di concerti che hanno visto esibirsi tra gli altri anche Taylor Swift, Vasco Rossi, Zucchero e Travis...

Economia3 ore ago

Trump contro le auto elettriche e Musk lo appoggia: cosa ha...

Per il miliardario il taglio agli incentivi che il candidato repubblicano alla Casa Bianca vorrebbe applicare sarebbe irrilevante Mentre i...

Lavoro3 ore ago

Nasce la ‘Tornanza’, progetto per gli expat che...

Un libro, un podcast, un festival ma anche un hub e un’academy: il progetto di Antonio Prota e Flavio Albano...

Esteri3 ore ago

Vance e ‘la gattara’ Harris, la reazione di...

Continua a far discutere la presa di posizione contro le donne senza figli del potenziale prossimo vicepresidente degli Stati Uniti...

Tecnologia4 ore ago

Poste: l’Assistente Digitale da cinque anni al servizio dei...

Ha intercettato circa 80 milioni richieste. Con l’ausilio dell’intelligenza artificiale, oggi supporta l’assistenza clienti su tutti servizi del Gruppo Poste...

Economia4 ore ago

Presentata a Piacenza Hydrogen Expo 2024

Manifestazione in programma dall’11 al 13 settembre E' stata presentata oggi nella Sala conferenze di Confindustria Piacenza la 3ª edizione...