Connect with us

Cronaca

Vaccini, da Aviaria a Dengue per Italia strategia...

Published

on

Vaccini, da Aviaria a Dengue per Italia strategia ‘anti spreco’: si compra quando serve

No al contratto Ue per l'acquisto del vaccino prepandemico Seqirus. Lopalco: "Scelta miope che ci isola". Rezza: "

Dosi di vaccino - Afp

Passata l'emergenza della pandemia Covid, che ha lasciato non pochi strascichi rispetto alle politiche di acquisto centralizzato con regia Ue di milioni di dosi di vaccini - spesso rimaste nei depositi - la strategia dell'Italia nell'approvigionamento sembra essere cambiata.

No al contratto Ue per l'acquisto del vaccino preventivo

Mentre all'orizzonte si profilano nuove sfide infettivologiche, come l'aviaria e la Dengue, solo per fare due esempi, un primo segnale di una possibile svolta è che il nostro Paese non è tra quelli che hanno deciso, tramite l'Hera - l'Autorità Ue per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (Hera) della Commissione - di entrare nel contratto quadro di appalto congiunto per la fornitura di un numero fino a 665mila dosi di vaccino prepandemico di Seqirus, con l'opzione per ulteriori 40 milioni di dosi per tutti i 4 anni coperti dal contratto. Un'iniziativa finalizzata ad avere contromisure mediche per prevenire l'influenza aviaria (il vaccino in questione protegge da quella causata dai ceppi H5 del virus dell'influenza A).

Le ragioni della scelta

Sono 15 gli Stati membri dell'Ue che hanno detto sì. Perché l'Italia no? Una prima ipotesi è che si vada a comprare i vaccini quando servirà, ma soprattutto il cambio di paradigma su questo fronte è la volontà di andare a contrattare direttamente con le aziende farmaceutiche, senza passaggi intermedi. Obiettivo: minimizzare gli sprechi. Seqirus è l'unico vaccino preventivo contro l'influenza aviaria zoonotica oggi autorizzato nell'Ue. L'Italia non è comunque scoperta, né sul fronte aviaria né su quello Dengue. Per quanto riguarda nello specifico l'aviaria, per esempio, il precedente Governo con un'altra direzione Prevenzione del ministero della Salute, aveva opzionato il vaccino prepandemico di Gsk contro il virus H5N1 dell'influenza aviaria.

Lopalco: "Scelta ideologica miope"

"Una scelta miope" e "ideologica" quella dell'Italia. E' il parere di Pier Luigi Lopalco, docente di Epidemiologia all'università del Salento.

"Con questa scelta l'Italia - spiega l'epidemiologo all'Adnkronos Salute - si pone ancora una volta al di fuori del consesso internazionale di preparazione agli eventi pandemici. È una scelta che isola la sanità pubblica italiana".

Rezza: "Cruciale avere strategia"

"E' vero che se un Paese rimane fuori" dall'accordo europeo per il vaccino prepandemico contro l'influenza aviaria, "non è per forza sbagliato o un disastro. Però - ammonisce Giovanni Rezza, docente straordinario di Igiene all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano - bisogna essere certi che, nel momento in cui ce ne fosse bisogno, i vaccini si riesce ad ottenerli. Bisogna avere una strategia pronta. Aderire a queste iniziative europee può essere vantaggioso. Certo non è obbligatorio. Ma se si decide di non aderire voglio sperare che sia perché c'è già una strategia pronta. È un fatto di strategia, non un fatto ideologico".

Rezza evidenzia che "vanno guardati anche gli altri grandi Paesi europei: l'Italia non è la sola a non aver firmato, per esempio anche la Germania e la Spagna non sono nell'elenco degli aderenti, mentre la Francia sì", evidenzia all'Adnkronos Salute. L'iniziativa Ue è finalizzata ad avere contromisure mediche per prevenire l'influenza aviaria (il vaccino in questione protegge da quella causata dai ceppi H5 del virus dell'influenza A). "Ci sono due vaccini prepandemici - spiega Rezza - Uno è quello di Gsk, l'altro è questo di Seqirus". L'opzione dell'Italia "è per il vaccino Gsk perché in passato c'era stato un altro agreement europeo e l'Italia è rientrata. E' per un vaccino che verrebbe reso disponibile - eventualmente adattato a un ceppo pandemico - nel momento in cui scoppiasse una pandemia. Questo di Seqirus è sempre basato su H5N1, come quello di Gsk, ma è già autorizzato per l'uso per esempio nelle persone a rischio, come gli allevatori che hanno un contatto diretto con animali. L'Italia è già dentro l'altro, però quel vaccino non può essere utilizzato".

"E' vero - continua Rezza - che si può fare una contrattazione individuale con l'industria, bilaterale. Questa dovrebbe essere fatta nel momento in cui ce ne fosse bisogno e potrebbe prendere più tempo. Quindi, se magari noi avessimo operatori esposti, perché ci sono molti focolai, non avremmo subito il vaccino disponibile. Ed è sempre meglio averlo già, magari in un numero piccolo di dosi. Poi c'è una riflessione legata al prezzo che si può ottenere in una contrattazione bilaterale. Terza riflessione riguarda il fatto che per l'agreement europeo si è fatta garante questa nuova autorità che è Hera, dentro la quale ci sono tutti i Paesi europei. Naturalmente è utile in genere partecipare a iniziative in una cornice come questa. Non è una questione ideologica, ribadisco, ma legata al fatto che tante volte ci sono dei meccanismi di compensazione che possono essere utili".

Hera, illustra l'ex Dg Prevenzione del ministero della Salute, "contratta per tutti i Paesi europei e facilita il compito. Non bisogna vederla come una perdita di sovranità nazionale, ma come una cosa vantaggiosa da un punto di vista pratico. E' chiaro che per fare 'preparedness'", preparazione in vista di eventuali minacce future, "bisogna impegnare dei soldi per strumenti che uno spera dopo di non dover utilizzare. Questo è scontato. E certamente non bisogna neanche buttare al vento i soldi. Bisogna però avere un piano e magari stare dentro un contratto" centralizzato "con un minimo di dosi disponibili. Perché questo vuol dire dopo poter avere la possibilità in tempi rapidi di avere più vaccini qualora ce ne fosse bisogno".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Published

on

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie My Safe Place Transfer come Official Taxi & Transfer Partner

Il Dicastero per l’Evangelizzazione, Sezione per le Questioni Fondamentali dell’Evangelizzazione nel Mondo, responsabile per l’organizzazione del prossimo Giubileo Ordinario 2025, ha scelto My Safe Place Transfer, come partner ufficiale per supportare le molteplici iniziative di mobilità previste durante l’Anno Santo. Infatti, in occasione del grande evento religioso il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di mobilità condivisa su misura per religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale.

L’obiettivo principale dell’offerta di servizi di sharing mobility è duplice: da un lato, si mira a ridurre i costi delle corse per i passeggeri; dall'altro, si punta a diminuire di almeno tre quarti il numero di veicoli in circolazione. Questo sistema di trasporto è progettato per massimizzare l’efficienza degli spostamenti, utilizzando strumenti di innovazione tecnologica e contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2.

“Ho accolto molto volentieri la proposta di trasporto ideata da My Safe Place Transfer e rivolta ai fedeli di tutto il mondo”, ha commentato S.E. Monsignor Rino Fisichella, Pro-Prefetto del Dicastero per l’Evangelizzazione. “Sono certo che le soluzioni di mobilità individuate saranno di grande supporto per favorire l’esperienza positiva che milioni di pellegrini si apprestano a vivere”.

Tariffe dedicate, punto di accoglienza presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, transfer effettuati su una flotta esclusiva di veicoli composta da auto e minivan Taxi e NCC e Bus Gran Turismo e costante monitoraggio degli itinerari. Questi alcuni dei plus proposti per esaudire le numerose richieste di trasporto dei fedeli in arrivo a Roma. “Siamo onorati di essere stati scelti dalla Santa Sede come Official Taxi & Transfer Partner”, ha dichiarato Antonio Nocilla, ideatore del brand My Safe Place Transfer. “Questa partnership rappresenta un’opportunità unica per dimostrare il nostro impegno verso una mobilità di qualità, democratica, accessibile e in linea con i valori del Giubileo”.

I fedeli potranno prenotare il loro transfer per le tratte aeroportuali, cittadine e anche extra regionali come ad esempio Assisi, San Giovanni Rotondo o Padova in tre modalità: accedendo al sito web passengers.mysafeplace.it, utilizzando un’App dedicata My Safe Place-Transfer oppure direttamente al punto di accoglienza in aeroporto, dove il personale My Safe Place Transfer assisterà i passeggeri in tutto il processo: dalla prenotazione sino alla partenza degli shuttle.

Per gestire la complessità dell’evento, che prevede l’arrivo di oltre 30 milioni di pellegrini, My Safe Place Transfer ha designato un pool di professionisti internazionali specializzati nella mobilità che si occuperanno del monitoraggio e del coordinamento dell’intero processo organizzativo.

Una soluzione di trasporto realizzata per rispondere alle necessità di tutti i fedeli durante il Giubileo 2025. Due le tariffe speciali offerte che, oltre a comprendere il costo del transfer, includono anche il servizio di assistenza passeggeri:

- la prima riservata ai religiosi che con € 14,99 a persona potranno prenotare il loro transfer dall’aeroporto di Roma Fiumicino a Roma centro;

- la seconda dedicata ai pellegrini che con € 19,99, sempre a persona, potranno raggiungere la loro destinazione con partenza dallo scalo romano.

Agevolazioni anche per i gruppi di fedeli. A partire da cinque persone sarà possibile usufruire della stessa tipologia di servizio con una tariffa dedicata ai gruppi.

Le tariffe riservate a religiosi e pellegrini sono già attive per chi si è registrato sull’App ufficiale del Giubileo, Iubilaeum25.

“Il nostro obiettivo è duplice - ha continuato Antonio Nocilla - accogliere i numerosi pellegrini in arrivo sia in aeroporto sia in città e garantire a tutti una qualità degli spostamenti in linea con l’importanza dell’evento.

Continue Reading

Cronaca

Sesso, allarme malattie: impennata di Hiv, sifilide,...

Published

on

Infettivologo Gori: "Infezioni in grandissimo aumento in Italia"

Coppia a letto -

A lanciare un monito, a inizio giugno, era stato proprio il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc), invitando in estate a praticare solo "sesso sicuro" e a proteggere la propria salute, facendo anche test regolarmente, poiché nel 2024 c'è un "preoccupante aumento delle infezioni sessualmente trasmissibili in tutta Europa". I dati sono in "grandissimo aumento" anche in Italia, segnala all'Adnkronos Salute l'infettivologo Andrea Gori, presidente di Anlaids Lombardia. "Le statistiche lo dicono in maniera inequivocabile già da qualche anno". Crescono la "clamidia, la gonorrea, la sifilide", elenca l'esperto.

Casi di gonorrea resistente agli antibiotici

Sempre in occasione dell'estate 2024, poi, è di nuovo l'agenzia Ue per le malattie infettive a tornare sull'argomento e rinforzare il messaggio di attenzione, ricordando che nella regione si rileva anche un allarme 'super gonorrea'. In Europa i casi resistenti agli antibiotici aumentano infatti con un "trend preoccupante", spiega l'Ecdc, nodo - quello dell'invulnerabilità alle cure - che si aggiunge all'aumento dei casi di gonorrea in generale (+48% nel 2022 rispetto al 2021 in Ue/See, con il tasso di notifica più alto registrato dall'inizio della sorveglianza europea nel 2009).

Cresce l'Hiv

"E poi c'è l'Hiv, che resta un problema anche oggi", ricorda Gori, nonostante i numeri non siano quelli degli anni '80. Secondo il rapporto che viene stilato ogni anno dal Centro operativo Aids (Coa) dell'Istituto superiore di sanità, nel 2022 - dato più recente disponibile - le nuove diagnosi di infezione da Hiv sono state 1.888, pari a un'incidenza di 3,2 nuovi casi per 100.000 residenti (sotto la media Ue). Dopo il minimo toccato nell'anno della pandemia, si è osservato un leggero aumento delle diagnosi negli ultimi 2 anni post-Covid. E non è un problema che riguarda solo i giovanissimi: l'incidenza più alta si riscontra nelle fasce d'età 30-39 anni (7,3 nuovi casi ogni 100.000 residenti) e 25-29 anni (6,5 nuovi casi ogni 100.000 residenti). Le nuove diagnosi di infezione da Hiv nel 2022 riguardano principalmente maschi, nel 78,7% dei casi, e l'età mediana è 43 anni per lui e 41 per lei.

Quanto alle altre infezioni sessualmente trasmesse, negli ultimi anni in "costante aumento in Italia" come in molti altri Paesi, evidenzia Gori, secondo i dati disponibili pubblicati dall'Iss il trend è rimasto stabile fino al 2004, poi dal 2005 e per tutto il decennio successivo ha subito un incremento (+37,4% dal 2005 al 2016 rispetto al periodo 1991-2004). Nel 2021, ultimo dato disponibile, le segnalazioni al sistema di sorveglianza sono aumentate del 17,6% rispetto all'anno precedente. L'età mediana dei soggetti segnalati è stata di 32 anni: in particolare, per le donne è stata di 30 anni e per gli uomini di 33.

Entrando nel dettaglio del tipo di infezione, i casi di Chlamydia trachomatis hanno mostrato un aumento dopo il 2008, si legge nel focus epidemiologico pubblicato dall'Iss, con un incremento di 4 volte tra il 2008 e il 2021. Le segnalazioni di gonorrea sono triplicate dal 2010 al 2021, raggiungendo un picco massimo nel 2021. Dopo il 2000 si è verificato un incremento della sifilide primaria e secondaria (I-II), con un aumento di circa 5 volte nel 2005 rispetto al 2000 e un nuovo picco nel 2016. Dal 2016 al 2020 si è osservata prima una riduzione dei casi e un successivo picco nel 2021, sovrapponibile a quello del 2016.

"I trend sono questi e i dati ufficiali sono ovviamente molto sottostimati" per via del sommerso, delle diagnosi mancate, conclude l'infettivologo. "E la disinformazione dei giovani su argomenti ritenuti scomodi" dagli adulti "pesa sul bilancio".

Continue Reading

Cronaca

“Trascurare l’Italia a Bruxelles può...

Published

on

“Guardare al mondo come esso è e non come vorremmo che fosse. Adottando il parametro dell’interesse nazionale”. Questo il senso della “Realpolitik” moderna declinata da Giampiero Massolo e Francesco Bechis nel libro pubblicato per Solferino

Continue Reading

Ultime notizie

Sport24 minuti ago

Parigi 2024, attesa per la cerimonia inaugurale: numeri e...

Pronta a scendere in campo la folta delegazione italiana, di cui però non fa parte Jennik Sinner In attesa della...

Sport37 minuti ago

Atp Kitzbuhel, Berrettini in semifinale: De Alboran ko in...

Si ferma invece ai quarti di finale la corsa di Lorenzo Sonego sulla terra rossa croata di Umag Matteo Berrettini...

Politica1 ora ago

Referendum, ora le firme si raccolgono anche online: al via...

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che ne prevede l'attivazione. il Nordio: "Innovazione cruciale a supporto della democrazia" Da oggi...

Esteri1 ora ago

Usa, Trump: “Biden fatto fuori con golpe interno ai...

Per il Tycoon "Obama, Pelosi e qualche altro l'hanno costretto ad uscire dalla corsa". Con Harris si riduce il vantaggio...

Economia1 ora ago

Webuild, da inizio anno nuovi ordini a 7,5 miliardi, oltre...

Da inizio anno Webuild ha acquisito 7,5 miliardi di nuovi ordini, già oltre il 65% degli ordini attesi per l’intero...

Economia2 ore ago

Italia-Cina, nel 2024 interscambio in calo: aumentano...

Quest'anno l'Italia è il 22mo mercato di destinazione dell'export di Pechino che copre l'8,1% dei nostri acquisti ed è il...

Economia2 ore ago

HSBC Australia, stop alle transazioni verso gli exchange...

Tra crisi e prospettive di rilancio, questi mesi sono decisivi per il futuro del settore fintech. Con le loro ultime...

Cronaca2 ore ago

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di...

Tecnologia2 ore ago

Apple Maps arriva sul web: guida alle nuove funzionalità

Apple ha annunciato che nei prossimi mesi verranno introdotte ulteriori funzionalità, come "Guardati intorno" Apple Mappe è disponibile sul web....

Cronaca2 ore ago

Sesso, allarme malattie: impennata di Hiv, sifilide,...

Infettivologo Gori: "Infezioni in grandissimo aumento in Italia" A lanciare un monito, a inizio giugno, era stato proprio il Centro...

Esteri2 ore ago

Israele, Harris condanna le proteste pro-Gaza: “Gesti...

La vice presidente Usa ringrazia Biden e promette battaglia: "È lotta per libertà fondamentali". Si riduce il vantaggio di Trump...

Cronaca2 ore ago

“Trascurare l’Italia a Bruxelles può...

“Guardare al mondo come esso è e non come vorremmo che fosse. Adottando il parametro dell’interesse nazionale”. Questo il senso...

Cronaca2 ore ago

Sanità, Marino (Unindustria): “Dl liste attesa primo...

Il vicepresidente sezione Sanità: "Fiduciosi che il ministro Schillaci non perderà l'occasione per risultato epocale" "Accogliamo con favore e fiducia...

Spettacolo3 ore ago

Musica, standing ovation per l’Accademia Santa Sofia...

Standing ovation ieri sera per l’Accademia di Santa Sofia all'Anfiteatro romano di El Jem in Tunisia. La compagine orchestrale, ospite...

Lavoro3 ore ago

Milano, ieri a San Siro festa aziendale di Deloitte con...

Dopo una serie di concerti che hanno visto esibirsi tra gli altri anche Taylor Swift, Vasco Rossi, Zucchero e Travis...

Economia3 ore ago

Trump contro le auto elettriche e Musk lo appoggia: cosa ha...

Per il miliardario il taglio agli incentivi che il candidato repubblicano alla Casa Bianca vorrebbe applicare sarebbe irrilevante Mentre i...

Lavoro3 ore ago

Nasce la ‘Tornanza’, progetto per gli expat che...

Un libro, un podcast, un festival ma anche un hub e un’academy: il progetto di Antonio Prota e Flavio Albano...

Esteri3 ore ago

Vance e ‘la gattara’ Harris, la reazione di...

Continua a far discutere la presa di posizione contro le donne senza figli del potenziale prossimo vicepresidente degli Stati Uniti...

Tecnologia3 ore ago

Poste: l’Assistente Digitale da cinque anni al servizio dei...

Ha intercettato circa 80 milioni richieste. Con l’ausilio dell’intelligenza artificiale, oggi supporta l’assistenza clienti su tutti servizi del Gruppo Poste...

Economia3 ore ago

Presentata a Piacenza Hydrogen Expo 2024

Manifestazione in programma dall’11 al 13 settembre E' stata presentata oggi nella Sala conferenze di Confindustria Piacenza la 3ª edizione...