Connect with us

Cronaca

Alfredino Rampi, 43 anni fa la tragedia che scosse...

Published

on

Alfredino Rampi, 43 anni fa la tragedia che scosse l’Italia: in suo ricordo messe e cerimonie

Sindaco Frascati: "Una figura che abbiamo cercato sempre di ricordare e di onorare" - Il soccorritore: "Facemmo l'impossibile per salvarlo" - Centro Rampi: "Dopo di lui Protezione civile e tante vite salvate, il suo sacrificio non è stato vano"

(Fotogramma)

Quarantatré anni fa, lungo la via di Vermicino che collega la via Casilina alla Tuscolana, andava 'in onda' la prima tragedia vissuta da tutto il Paese in diretta televisiva, il dramma di Alfredo Rampi. Il bimbo di 6 anni, morto in un pozzo artesiano dopo 60 ore di disperati tentativi di riportarlo in superficie, è scolpito nella memoria di due generazioni come 'Alfredino'. Il sorriso dell'ingenuità su un visino vispo e incorniciato da un caschetto, la canottiera a righe e le mani sui fianchi: la sua foto è la copertina di una tragedia, mai dimenticata, con una intera popolazione attaccata allo schermo sperando nel miracolo.

Tutto inizia la sera del 10 giugno del 1981. I genitori del bambino, non vedendolo rientrare, lanciano l'allarme. Qualche ora più tardi un poliziotto avverte dei deboli lamenti provenire da un pozzo artesiano: è la voce di Alfredino. Da quel momento si susseguiranno diversi disperati tentativi di soccorso che però non avranno esito. Il 12 giugno arriva a Vermicino anche l'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini per seguire di persona l'andamento delle operazioni che però non riusciranno a salvare la vita del bambino. Da quella sconfitta della macchina dei soccorsi, incassata nonostante gli atti di eroismo di alcuni, sono nati il dipartimento della Protezione Civile e un Centro, che porta il nome di Rampi, che oggi si occupa di informare sui rischi e intervenire in situazioni di emergenza.

“Quella di Alfredino è una figura che abbiamo cercato sempre di ricordare e di onorare anche grazie all’associazione che ha fondato la mamma. Avremmo voluto fare di più, anche nella cura del luogo dove è successa la tragedia, ma purtroppo ricade in un terreno privato e quindi non siamo riusciti mai più di tanto a intervenire”, dice all’Adnkronos Francesca Sbardella, sindaco di Frascati. “Il territorio non lo ha mai dimenticato Alfredino, nonostante siano passati tanti anni e io ne avevo appena due all’epoca dei fatti. Onoreremo sempre la sua memoria”.

"Quella di Vermicino è stata una tragedia infinita, messa in mano a tanti Bearzot ossia a tanti commissari tecnici che ci davano consigli, ma noi non facemmo il possibile, facemmo l'impossibile. C'è gente che non ha mai smontato dal servizio per rimanere lì, non è andata a casa per restare pronta a disposizione: tutto questo va ricordato" insieme ai tanti colleghi che "rischiarono la loro stessa vita", afferma all'Adnkronos Piero Moscardini, che dalla sala operativa dei vigili del fuoco fu impegnato nelle complicatissime operazioni di salvataggio di Alfredino Rampi, il bambino precipitato in un pozzo artesiano a Vermicino nel 1981 e morto dopo 60 ore di disperati tentativi di riportarlo in superficie.

"Era mezzanotte quando intervenne una squadra dei vigili del fuoco di Frascati chiamata per un bimbo perso nelle campagne di Vermicino - ricorda Moscardini - Arrivò sul posto dopo qualche minuto e c'erano già i colleghi della polizia con molti civili che, con le lampade, cercavano il bambino in un'area dove si stavano costruendo villette. Un ausiliario dei vigili del fuoco scese da un automezzo e, insieme a un sottufficiale della Polizia di Stato, individuò il famoso bandone metallico che copriva il pozzo da dove si sentivano dei lamenti", continua. Iniziò così l'intervento che andò avanti 60 ore per portare fuori Alfredino dal pozzo.

Moscardini ricorda il lavoro dei colleghi che sul posto "rischiarono la vita" per cercare di salvare il bambino e punta il dito contro il "circo" mediatico: "Per quale motivo - chiede - non fu creato un cordone di sicurezza intorno all'area? La televisione fece 18 ore di diretta, ma a cosa serviva? Diventarono tutti commissari tecnici, ci chiamarono da tutto il mondo per darci consigli. L'errore più grave lo fece proprio l'informazione: mandare a reti unificate il dramma. Un dramma che - ricorda - abbiamo vissuto tutti perché anche noi eravamo genitori e non fu semplice".

Quella di Vermicino, osserva, fu tuttavia "la chiave di volta per aprire la macchina che si chiama sistema di Protezione civile". Oggi sarebbe ancora possibile una tragedia simile? "All'epoca non c'erano mezzi e strumentazioni idonee come ad esempio piccole telecamere (da calare nel pozzo ndr) - osserva - Oggi come oggi abbiamo i mezzi e personale addestrato. Ci sono norme che prevedono che in territorio libero chi fa pozzi lo deve denunciare e ci auguriamo che fatti del genere non possano più accadere". Ciò che è certo, secondo il vigile del fuoco, è che ci vuole educazione a partire dalle scuole: "Dobbiamo accrescere la resilienza, conoscere il territorio rispetto ai rischi".

"Quest'anno abbiamo anticipato di una settimana le celebrazioni per l'anniversario, partecipando a un evento che c'è stato lunedì scorso nella scuola dove andava Alfredino, l’Istituto Comprensivo Fratelli Bandiera di Roma. I bambini avevano preparato dei canti, dei balli ed è stata inaugurata una targa in suo ricordo accanto alla magnolia che fu piantata quarantatré anni fa", racconta all'Adnkronos Michele Grano, il vicepresidente del Centro Rampi. "E poi la Rai ha dedicato una miniserie ad Alfredino, raccontando anche il grosso impegno e il coraggio della famiglia Rampi, soprattutto di mamma Franca, nel creare una realtà che prima non esisteva, germoglio della Protezione civile, così da ribadire come il sacrificio di Alfredino non è stato vano, perché poi tante vite sono state salvate e chissà quante ancora saranno salvate".

Il centro a lui dedicato organizza ancora oggi giornate formative, campi scuola per i ragazzi, per insegnare la psicopedagogia del rischio, quindi come affrontare i rischi per mettersi in sicurezza. "Intenso il lavoro con i ragazzi nei quartieri difficili di Roma - racconta ancora Grano - costanti gli interventi nelle scuole per agire sulla prevenzione, per aiutarli ad affrontare l'emergenza, i rischi stradali, ambientali. Abbiamo a disposizione una task force di esperti di psicologi con i quali interveniamo in diverse situazioni, il Covid ad esempio o l'emergenza dei profughi ucraini, per citare le due più importanti a livello nazionale". Domenica alle 11 poi, "sarà celebrata una messa in ricordo" di Alfredino, fanno sapere dalla Parrocchia dei Sacri Cuori di Gesù e Maria, in via Tuscolana, a Frascati.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi 25 luglio

Published

on

Nessun '6' né '5+1', il jackpot sale a 53,4 milioni di euro

Schedine Superenalotto - Fotogramma

Nessun '6' né '5+1' al concorso del Superenalotto di oggi 25 luglio. Realizzati invece tre '5' che vincono 55.523,69 euro ciascuno. Il jackpot per il prossimo concorso sale a 53,4 milioni di euro.

Quanto costa una schedina

La schedina minima nel concorso del SuperEnalotto prevede 1 colonna (1 combinazione di 6 numeri). La giocata massima invece comprende 27.132 colonne ed è attuabile con i sistemi a caratura, in cui sono disponibili singole quote per 5 euro, con la partecipazione di un numero elevato di giocatori che hanno diritto a una quota dell'eventuale vincita. In ciascuna schedina, ogni combinazione costa 1 euro. L'opzione per aggiungere il numero Superstar costa 0,50 centesimi.

La giocata minima della schedina è 1 colonna che con Superstar costa quindi 1,5 euro. Se si giocano più colonne basta moltiplicare il numero delle colonne per 1,5 per sapere quanto costa complessivamente la giocata.

Quali sono i punteggi vincenti

Al SuperEnalotto si vince con punteggi da 2 a 6, passando anche per il 5+. L'entità dei premi è legata anche al jackpot complessivo. In linea di massima:

- con 2 numeri indovinati, si vincono orientativamente 5 euro;

- con 3 numeri indovinati, si vincono orientativamente 25 euro;

- con 4 numeri indovinati, si vincono orientativamente 300 euro;

- con 5 numeri indovinati, si vincono orientativamente 32mila euro;

- con 5 numeri indovinati + 1 si vincono orientativamente 620mila euro.

Come verificare le vincite

E' possibile verificare eventuali vincite attraverso l'App del SuperEnalotto. Per controllare eventuali schedine giocate in passato e non verificate, è disponibile on line un archivio con i numeri e i premi delle ultime 30 estrazioni.

La combinazione vincente di oggi

La combinazione vincente del concorso di oggi 25 luglio del Superenalotto: 2, 21, 23, 56, 69, 87. Numero Jolly: 52. Numero SuperStar: 42.

Continue Reading

Cronaca

Talamone, recuperato il corpo della balenottera morta nel...

Published

on

Il mammifero era rimasto incastrato tra le barche senza riuscire a tornare in mare aperto

La balenottera morta nel porto di Talamone

E' stato recuperato oggi il corpo senza vita della balenottera di circa 11 tonnellate che ieri è rimasta incastrata tra le barche del porto turistico di Talamone. Il recupero del cetaceo, su richiesta di Locamare di Talamone, è avvenuto presso il molo della puntata di Talamonaccio, nel comune di Orbetello, con l’utilizzo di una gru privata e del personale SA (soccorritore acquatico) di Grosseto con n.2 moto d’acqua in assistenza al nucleo sommozzatori dei comando VVF di Livorno. A recupero avvenuto, il mammifero è stato consegnato a personale dell’Università di Padova che hanno effettuato in loco gli accertamenti di rito.

Continue Reading

Cronaca

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Published

on

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie My Safe Place Transfer come Official Taxi & Transfer Partner

Il Dicastero per l’Evangelizzazione, Sezione per le Questioni Fondamentali dell’Evangelizzazione nel Mondo, responsabile per l’organizzazione del prossimo Giubileo Ordinario 2025, ha scelto My Safe Place Transfer, come partner ufficiale per supportare le molteplici iniziative di mobilità previste durante l’Anno Santo. Infatti, in occasione del grande evento religioso il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di mobilità condivisa su misura per religiosi e pellegrini in arrivo nella Capitale.

L’obiettivo principale dell’offerta di servizi di sharing mobility è duplice: da un lato, si mira a ridurre i costi delle corse per i passeggeri; dall'altro, si punta a diminuire di almeno tre quarti il numero di veicoli in circolazione. Questo sistema di trasporto è progettato per massimizzare l’efficienza degli spostamenti, utilizzando strumenti di innovazione tecnologica e contribuendo alla riduzione delle emissioni di CO2.

“Ho accolto molto volentieri la proposta di trasporto ideata da My Safe Place Transfer e rivolta ai fedeli di tutto il mondo”, ha commentato S.E. Monsignor Rino Fisichella, Pro-Prefetto del Dicastero per l’Evangelizzazione. “Sono certo che le soluzioni di mobilità individuate saranno di grande supporto per favorire l’esperienza positiva che milioni di pellegrini si apprestano a vivere”.

Tariffe dedicate, punto di accoglienza presso l’aeroporto “Leonardo da Vinci” di Fiumicino, transfer effettuati su una flotta esclusiva di veicoli composta da auto e minivan Taxi e NCC e Bus Gran Turismo e costante monitoraggio degli itinerari. Questi alcuni dei plus proposti per esaudire le numerose richieste di trasporto dei fedeli in arrivo a Roma. “Siamo onorati di essere stati scelti dalla Santa Sede come Official Taxi & Transfer Partner”, ha dichiarato Antonio Nocilla, ideatore del brand My Safe Place Transfer. “Questa partnership rappresenta un’opportunità unica per dimostrare il nostro impegno verso una mobilità di qualità, democratica, accessibile e in linea con i valori del Giubileo”.

I fedeli potranno prenotare il loro transfer per le tratte aeroportuali, cittadine e anche extra regionali come ad esempio Assisi, San Giovanni Rotondo o Padova in tre modalità: accedendo al sito web passengers.mysafeplace.it, utilizzando un’App dedicata My Safe Place-Transfer oppure direttamente al punto di accoglienza in aeroporto, dove il personale My Safe Place Transfer assisterà i passeggeri in tutto il processo: dalla prenotazione sino alla partenza degli shuttle.

Per gestire la complessità dell’evento, che prevede l’arrivo di oltre 30 milioni di pellegrini, My Safe Place Transfer ha designato un pool di professionisti internazionali specializzati nella mobilità che si occuperanno del monitoraggio e del coordinamento dell’intero processo organizzativo.

Una soluzione di trasporto realizzata per rispondere alle necessità di tutti i fedeli durante il Giubileo 2025. Due le tariffe speciali offerte che, oltre a comprendere il costo del transfer, includono anche il servizio di assistenza passeggeri:

- la prima riservata ai religiosi che con € 14,99 a persona potranno prenotare il loro transfer dall’aeroporto di Roma Fiumicino a Roma centro;

- la seconda dedicata ai pellegrini che con € 19,99, sempre a persona, potranno raggiungere la loro destinazione con partenza dallo scalo romano.

Agevolazioni anche per i gruppi di fedeli. A partire da cinque persone sarà possibile usufruire della stessa tipologia di servizio con una tariffa dedicata ai gruppi.

Le tariffe riservate a religiosi e pellegrini sono già attive per chi si è registrato sull’App ufficiale del Giubileo, Iubilaeum25.

“Il nostro obiettivo è duplice - ha continuato Antonio Nocilla - accogliere i numerosi pellegrini in arrivo sia in aeroporto sia in città e garantire a tutti una qualità degli spostamenti in linea con l’importanza dell’evento.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca25 minuti ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi 25 luglio

Nessun '6' né '5+1', il jackpot sale a 53,4 milioni di euro Nessun '6' né '5+1' al concorso del Superenalotto...

Esteri1 ora ago

Netanyahu da Biden: “Grazie per i 50 anni di sostegno...

Il premier israeliano accolto dal Presidente alla Casa Bianca: "Ansioso di lavorare con te nei prossimi mesi a questioni importanti"....

Sport2 ore ago

Parigi 2024, attesa per la cerimonia inaugurale: numeri e...

Pronta a scendere in campo la folta delegazione italiana, di cui però non fa parte Jennik Sinner In attesa della...

Esteri2 ore ago

Direttiva Ue sui rifiuti, Bruxelles mette in mora...

Il governo ora ha due mesi per rispondere e rimediare alle carenze individuate La Commissione Europea ha avviato una procedura...

Sport2 ore ago

Atp Kitzbuhel, Berrettini in semifinale: De Alboran ko in...

Si ferma invece ai quarti di finale la corsa di Lorenzo Sonego sulla terra rossa croata di Umag Matteo Berrettini...

Cronaca2 ore ago

Talamone, recuperato il corpo della balenottera morta nel...

Il mammifero era rimasto incastrato tra le barche senza riuscire a tornare in mare aperto E' stato recuperato oggi il...

Politica2 ore ago

Referendum, ora le firme si raccolgono anche online: al via...

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che ne prevede l'attivazione. il Nordio: "Innovazione cruciale a supporto della democrazia" Da oggi...

Esteri2 ore ago

Usa, Trump: “Biden fatto fuori con golpe interno ai...

Per il Tycoon "Obama, Pelosi e qualche altro l'hanno costretto ad uscire dalla corsa". Con Harris si riduce il vantaggio...

Economia2 ore ago

Webuild, da inizio anno nuovi ordini a 7,5 miliardi, oltre...

Da inizio anno Webuild ha acquisito 7,5 miliardi di nuovi ordini, già oltre il 65% degli ordini attesi per l’intero...

Economia3 ore ago

Italia-Cina, nel 2024 interscambio in calo: aumentano...

Quest'anno l'Italia è il 22mo mercato di destinazione dell'export di Pechino che copre l'8,1% dei nostri acquisti ed è il...

Economia3 ore ago

HSBC Australia, stop alle transazioni verso gli exchange...

Tra crisi e prospettive di rilancio, questi mesi sono decisivi per il futuro del settore fintech. Con le loro ultime...

Cronaca3 ore ago

Giubileo 2025, il Dicastero per l’Evangelizzazione sceglie...

Il brand di trasporto passeggeri ha ideato un’offerta di sharing mobility, guidata dall’etica della sostenibilità, per soddisfare le esigenze di...

Tecnologia3 ore ago

Apple Maps arriva sul web: guida alle nuove funzionalità

Apple ha annunciato che nei prossimi mesi verranno introdotte ulteriori funzionalità, come "Guardati intorno" Apple Mappe è disponibile sul web....

Cronaca3 ore ago

Sesso, allarme malattie: impennata di Hiv, sifilide,...

Infettivologo Gori: "Infezioni in grandissimo aumento in Italia" A lanciare un monito, a inizio giugno, era stato proprio il Centro...

Esteri3 ore ago

Israele, Harris condanna le proteste pro-Gaza: “Gesti...

La vice presidente Usa ringrazia Biden e promette battaglia: "È lotta per libertà fondamentali". Si riduce il vantaggio di Trump...

Cronaca3 ore ago

“Trascurare l’Italia a Bruxelles può...

“Guardare al mondo come esso è e non come vorremmo che fosse. Adottando il parametro dell’interesse nazionale”. Questo il senso...

Cronaca4 ore ago

Sanità, Marino (Unindustria): “Dl liste attesa primo...

Il vicepresidente sezione Sanità: "Fiduciosi che il ministro Schillaci non perderà l'occasione per risultato epocale" "Accogliamo con favore e fiducia...

Spettacolo4 ore ago

Musica, standing ovation per l’Accademia Santa Sofia...

Standing ovation ieri sera per l’Accademia di Santa Sofia all'Anfiteatro romano di El Jem in Tunisia. La compagine orchestrale, ospite...

Lavoro4 ore ago

Milano, ieri a San Siro festa aziendale di Deloitte con...

Dopo una serie di concerti che hanno visto esibirsi tra gli altri anche Taylor Swift, Vasco Rossi, Zucchero e Travis...

Economia4 ore ago

Trump contro le auto elettriche e Musk lo appoggia: cosa ha...

Per il miliardario il taglio agli incentivi che il candidato repubblicano alla Casa Bianca vorrebbe applicare sarebbe irrilevante Mentre i...