Connect with us

Economia

Milano, al Forum Comunicazione 2024 focus su comunicazione...

Published

on

Milano, al Forum Comunicazione 2024 focus su comunicazione d’impresa e innovazione digitale

Il principale appuntamento italiano dedicato alla comunicazione d’impresa e istituzionale e all’innovazione digitale è giunto alla sua diciassettesima edizione. Il Forum Comunicazione, organizzato da Comunicazione Italiana, ha infatti riunito a Milano il 6 giugno 2024 numerosi esperti e i vertici della Comunicazione, del Marketing e del mondo Digital. Al centro dell’edizione 2024 la parola “Integrability”, che fonde “integration” con “ability” e pone una sfida cruciale per il 2024: combinare narrazioni consolidate con tecniche digitali d’avanguardia, in uno scenario in continuo mutamento.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

IA, rapporto rivela: italiani ottimisti e fiduciosi, ma...

Published

on

Presentato al Senato il Quarto Rapporto Ital Communications-IISFA

IA, rapporto rivela: italiani ottimisti e fiduciosi, ma impreparati

L’Intelligenza Artificiale è ampiamente diffusa in diversi ambiti. Ma quali reazioni suscita negli italiani? Il 37% ha un'impressione positiva, un altro 37% mantiene una visione neutrale, mentre il 21% esprime paura e diffidenza. È quanto emerge dal Quarto Rapporto Ital Communications-Iisfa (Associazione Italiana Digital Forensics) sull’Intelligenza Artificiale in Italia, presentato al Senato. L’indagine, realizzata in collaborazione con l’Istituto Piepoli e Assocomunicatori, ha evidenziato da parte delle persone intervistate ottimismo, preoccupazione e necessità di regolamentazione. Il panorama informativo e le nuove normative giocano un ruolo cruciale, con un'attenzione particolare alla sicurezza e ai diritti individuali.

Il 35% degli italiani associa l’Intelligenza Artificiale all’area tecnologica, mentre il 26% considera l’IA il futuro e il 15% riconosce nel suo impiego vantaggi concreti come supporto alle attività umane. Tuttavia, il 14% esprime emozioni negative e l'8% riesce a concretizzare le proprie paure. Il 66% degli individui si dichiara molto o abbastanza ottimista sugli sviluppi futuri dell’Intelligenza Artificiale, mentre il 63% è fiducioso nei confronti dei sistemi di IA. Riguardo al proprio livello di conoscenza e competenza in tema di IA, un italiano su due dichiara di saperne qualcosa, solo il 6% di saperne molto. Uno su due ammette di saperne poco, il 6% di non saperne nulla. I giovani ne sanno decisamente più degli adulti (62% chi dichiara avere conoscenze in materia tra i 18-34enni, rispetto al 36% degli over 54). Per loro stessa ammissione, comunque, si tratta ancora di una conoscenza costruita in modo autodidatta.

Come si evince dal Rapporto, il 69% utilizza qualche tipo di tecnologia o applicativo che si basa sull’IA. La diffusione è quasi totale presso i giovani (83%), minore presso la maggioranza degli adulti (57% tra gli over 54enni). Nel dettaglio delle tipologie, si tratta soprattutto di assistenti virtuali (53%) e di app di IA Generativa, citate da circa il 30% delle persone. Il 31% degli individui ha poi dichiarato di non avere ancora utilizzato tecnologie basate sull’IA. Sono soprattutto gli over 54enni a essere oggi più distanti (il 43%).

L’Intelligenza Artificiale Generativa divide a metà la popolazione. Secondo il Rapporto Ital Communications-IISFA, il 51% degli individui riconosce questa tipologia di IA, con i giovani che dichiarano maggiore dimestichezza (63%). Una persona su due dichiara di avere fiducia nei confronti di questa tecnologia. I giovani, a fronte della maggiore conoscenza dell’argomento, si dichiarano più confidenti (69% tra i 18 e i 34 anni), gli adulti un po’ più prudenti (45% i fiduciosi). Le fake news sono al centro della comunicazione: l’86% sostiene di fare un controllo prima di prendere le notizie per buone, ma si aspetta (l’86%) che la propria iniziativa sia corroborata in modo strutturato da un Ente preposto e da iniziative formative (85%) all’uso dell’IA.

Il Parlamento europeo ha approvato la normativa AI Act, pubblicata il 12 luglio 2024. Non tutti gli italiani conoscono questo aspetto normativo, anche se quasi una persona su due dichiara di aver sentito la notizia. Il 78%, però, la considera un’iniziativa importante, se non assolutamente necessaria (29%), nell’auspicio di avere una garanzia in più nella protezione delle libertà individuali e dei diritti delle persone.

Come ricorda Alessio Butti, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'Innovazione Tecnologica e alla Transizione Digitale "il Governo ha promosso un disegno di legge sul tema dell'IA avviando un ampio dibattito in Senato. Colpisce il dato emerso dal Rapporto Ital Communications-IISFA, ovvero il timore degli over 50 relativo all'impatto dell'IA sull'occupazione. Non condivido, tuttavia, lo scenario distopico che viene spesso rappresentato. È evidente che cambieranno le competenze, pertanto dovremo operare in sinergia con tutti gli stakeholders nell'ottica di cambiare i profili di formazione. Questo Paese deve dotarsi di una politica industriale seria in materia di IA. Inoltre, attraverso lo sviluppo tecnologico potremo far progredire il mondo della scienza con ripercussioni importanti su settori determinanti come quello sanitario”.

Secondo il Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze Federico Freni "ci troviamo in un momento storico di passaggio in cui dobbiamo e possiamo fare delle scelte, non farlo ci condannerebbe a restare in uno stato di torpore. La mia preoccupazione rispetto all'IA è che quando ci risveglieremo non riusciremo a capire che questi processi non solo non sono irreversibili ma neanche distruttivi. Siamo di fronte a un fenomeno che sostituisce non tanto l'azione come avvenne durante la rivoluzione industriale, ma il pensiero, ossia la capacità di generare autonomamente. Sotto questo profilo occorre avere maggiore consapevolezza degli strumenti che abbiamo a disposizione per non rimanere degli osservatori, ma essere capaci di governare e dirigere i processi”.

Il Direttore Generale dell'Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, Bruno Frattasi, ha affermato: “L'IA presenta implicazioni notevoli e straordinariamente importanti per la nostra vita associata, pensiamo al tema della salute e della difesa. In questo senso, come ACN, il nostro principale impegno sarà quello di studiare forme di IA attraverso le quali sapremo rispondere meglio alla minaccia che è rappresentata dall’uso di questo strumento come arma di offesa. Siamo appena agli albori di un processo che non sappiamo dove potrà arrivare. Il mio auspicio è che l'IA possa essere indirizzata verso obiettivi di pace e benessere”.

Secondo Domenico Colotta, Presidente di Assocomunicatori e Founder di Ital Communications: “Dal Quarto Rapporto Ital Communications–IISFA sull’Intelligenza Artificiale in Italia emerge che gli italiani sono cautamente ottimisti e fiduciosi riguardo questa tecnologia, che purtroppo è strettamente collegata ai temi della disinformazione e delle fake news. Oggi è proprio l’Intelligenza Artificiale che rende più semplice la creazione e la diffusione su larga scala di contenuti falsi a un pubblico mirato. Purtuttavia, essa è in grado di offrire anche enormi opportunità in quanto consente di identificare e bloccare in modo efficace l’enorme mole di disinformazione pubblicata online con l’aiuto di algoritmi addestrati. Sullo sfondo, però, rimane la capacità di chi si informa nel saper attingere da una varietà di fonti informative servendosi del pensiero critico, vero e proprio antidoto contro ogni contenuto fuorviante”.

Gerardo Costabile, Presidente IISFA, ha dichiarato: “Gli italiani hanno trasmesso, in questo Rapporto, un equilibrio e una conoscenza dell’Intelligenza Artificiale oltre le aspettative. Ottimismo, fiducia e percezione dei rischi sono ben suddivisi nella popolazione, con un focus sul mondo del lavoro, sanità e servizi bancari. La maggioranza degli italiani ci chiede maggiore formazione e conoscenza, oltre che un impegno a ridurre alcuni rischi che sono chiaramente percepiti, quali ad esempio quelli sul mondo del lavoro e sulle fake news/deepfake sempre più sofisticati. Le persone si fidano molto di più dell’Europa e dell’Italia su questi argomenti, nonostante la consapevolezza sulla minore padronanza tecnologica. Coerentemente con l’auspicio di questa parte degli italiani, mi auguro che l’Europa e l’Italia incentivino sempre di più lo sviluppo di tecnologie locali, con logiche che mettano sempre al centro l’uomo e l’etica”.

L’Europarlamentare Brando Benifei ha osservato che: “Grazie alla regolamentazione del settore si possono ridurre i rischi per il mercato europeo. Attraverso standard condivisi andiamo a verificare come evitare invasioni nella privacy del cittadino. È, inoltre, cruciale il tema della trasparenza sulla riconoscibilità dei contenuti generati dall'IA per evitare manipolazione dei dati. In Europa siamo stati i primi e sicuramente non saremo gli ultimi ad aver introdotto una disciplina di tale materia. Oltre alle regole, tuttavia, sono necessari anche investimenti per favorire la competitività”.

Il Direttore Generale 3-i Spa, Stefano Acanfora ha affermato: “L’Intelligenza Artificiale nella Pubblica Amministrazione è ovunque e ne abbiamo bisogno per migliorare tutti i processi. Occorre chiedersi quale influenza ha l'IA nel rapporto tra PA e cittadino, pensiamo ad esempio all'impatto sulla sanità. La preoccupazione maggiore riguarda l'IA Generativa. Oggi permangono dei limiti infrastrutturali, per cui occorrono investimenti nell'innovazione per ottimizzare tali processi. La differenza la faremo se saremo in grado di comprendere dove saremo fra due anni, in questo senso, dobbiamo avere la capacità di non perdere tale spirito innovativo”.

Per il Presidente dell’Istituto Piepoli, Livio Gigliuto: “Si parla tanto di Intelligenza Artificiale. Gli italiani la conoscono e hanno un atteggiamento positivo e ottimistico, soprattutto se orientato al futuro, nonostante si rilevino anche degli aspetti negativi. Il vero tema è che c’è scarsissima informazione e la maggior parte delle persone si informa da sola attraverso il web. Dal Rapporto Ital Communications-IISFA emerge dunque che la popolazione ha un atteggiamento verso l’IA ottimistico, ma prudente”.

Il Consigliere del Direttore dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale, Alfonso Gallo Carrabba, ha rilevato: “Il binomio IA e cybersicurezza è importante e necessario. L’IA impatta già nelle nostre vite e all'interno della società, per cui siamo abituati a gestirla in una dimensione cibernetica. In questo senso, è fondamentale darci regole condivise, che ci aiutino a superare uno dei principali punti che emerge dal Rapporto, ovvero il problema della controllabilità. Dobbiamo, inoltre, fare uno sforzo per favorire la formazione con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza nei cittadini”.

Per il Vice Presidente dell’Associazione Nazionale Editoria di Settore (ANES) Alessio Crisantemi: "L'IA può essere un grande alleato ma presenta anche numerosi rischi. Da un lato siamo in grado di intervenire per individuare il fenomeno delle fake news, dall'altro è più alta la possibilità di una loro diffusione. Il ruolo della politica e la consapevolezza del legislatore è fondamentale. Servono punti fermi e tempestività per prevenire conseguenze negative. L'editoria è un settore da tutelare e salvaguardare attraverso interventi seri e una grande responsabilità". All’evento ha preso parte anche Agostino Scornajenchi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di CDP Venture Capital SGR.

Continue Reading

Fintech

Binance scommette su Catizen

Published

on

Binance scommette su Catizen

Rafforzare il legame tra finanza decentralizzata e social network significa allargare la comunità degli investitori, avvicinando nuovi utenti all’impresa cripto. È in questo quadro che si inserisce l’ultima iniziativa di Binance. L’exchange, leader globale del settore, ha infatti recentemente annunciato di aver stanziato dei fondi a sostegno di Catizen, un gioco Web3 ospite del sistema Telegram. Al centro della collaborazione, lo sviluppo di nuovi progetti a tema cripto volti ad aumentare l’attrattività del comparto.

Continue Reading

Economia

Lavoro, Mars Italia ottiene certificazione Edge per la...

Published

on

Si tratta del principale standard globale per la diversità, l'equità e l'inclusione (de&i), in tema di equità di genere e intersezionale sul posto di lavoro.

Lavoro, Mars Italia ottiene certificazione Edge per la parità di genere

Mars Italia ha ottenuto la certificazione Edge, a dimostrazione del suo impegno nel promuovere la parità di genere, la diversità e l'inclusione sul posto di lavoro. In particolare, l’azienda ha ricevuto la certificazione Edgeplus, che – oltre all’equità di genere - attesta anche l’impegno verso l’equità intersezionale, andando oltre il concetto di genere.

La certificazione Edge è il principale standard globale per la diversità, l'equità e l'inclusione (de&i), in tema di equità di genere e intersezionale sul posto di lavoro. Il processo di certificazione prevede l’analisi e la revisione - da parte di un ente terzo – di un rigoroso insieme di requisiti e specifiche interni all’organizzazione, tra cui la rappresentanza di genere in termini di assunzioni e nelle promozioni, l’equità retributiva e l’efficacia delle politiche, delle pratiche e l’inclusività della cultura aziendale.

Fondamentale per questa valutazione è l'utilizzo della soluzione tecnologica Edge Empower, che accelera l'analisi dei dati statistici e la revisione delle politiche e delle procedure, e facilita la realizzazione di un'ampia indagine tra i dipendenti per valutare la loro percezione sulle opportunità di sviluppo professionale. Mars Italia fa ora ufficialmente parte delle oltre 750 organizzazioni certificate Edge, in 65 Paesi e 40 settori industriali.

In linea con il purpose dell’azienda, che recita 'Il mondo che vogliamo domani inizia dal modo in cui facciamo business oggi', Mars si impegna per una società inclusiva lungo tutta la sua catena di valore. Tra le recenti iniziative, spicca il lancio globale della Mars Full Potential Platform, una roadmap che traccia il percorso a sostegno della diversità e dell’inclusione in azienda. Negli anni, questa piattaforma ha visto la creazione di diverse iniziative, a partire dallo studio internazionale #HereToBeHeard, che ha raccolto in 88 Paesi in tutto il mondo le risposte di oltre 10.000 donne alla domanda: “Che cosa dovrebbe cambiare nella società affinché sempre più donne realizzino il loro pieno potenziale?”. Ne è scaturito un coro di storie personali e prospettive da parte di donne di ogni etnia, religione e orientamento politico, che hanno individuato nei pregiudizi la principale barriera. Un’altra pietra miliare è stata posata nel 2023 con #FlipTheStatusQuo: un’iniziativa che ha visto riconoscere e celebrare gli Associati Mars a livello globale che si sono distinti per le loro azioni volte a scardinare le barriere che impediscono alle donne di essere pienamente incluse.

‘’Nel mondo che vogliamo contribuire a creare, ciascuno deve potersi esprimere appieno e trovare il giusto sostegno. Come leader, abbiamo il dovere di creare le condizioni per dare forma a contesti che siano davvero equi e paritari, in cui ciascuno possa esprimersi al meglio e apportare il proprio valore senza condizionamenti", ha dichiarato Yesim Ucelli, amministratrice delegata di Mars Italia e general manager della regione Mars Sud Europa. ‘’Siamo quindi estremamente orgogliosi di aver ottenuto la certificazione internazionale Edge, che ci distingue per il nostro impegno verso una società sempre più inclusiva, riconoscendone risultati e valore”, ha continuato.

Aniela Unguresan, fondatrice della Edge Certified Foundation, ha aggiunto: “Il conseguimento delle certificazioni Edge assess ed Edgeplus da parte di Mars Italia non solo accresce la visibilità e la credibilità del loro impegno verso l’uguaglianza di genere e l'equità intersezionale, ma rappresenta anche un passo significativo verso la creazione di un ambiente lavorativo equo e inclusivo. Esprimiamo le nostre più sincere congratulazioni al team di Mars Italia per aver adottato un approccio responsabile e trasparente, sottoponendo a verifica indipendente il loro impegno a favore di un contesto professionale che valorizza e sostiene ogni individuo nel raggiungere il massimo delle proprie potenzialità e nel fiorire professionalmente", ha concluso.

Continue Reading

Ultime notizie

Demografica1 ora ago

Dieta per la longevità, così il medico 78enne è...

Michael Roizen è anestesista e responsabile del benessere presso la Cleveland Clinic. Il medico ha 78 anni, ma la sua...

Ultima ora1 ora ago

Parigi 2024, Sinner si ritira dalle Olimpiadi a causa di...

"Estremamente triste e deluso, Olimpiadi erano uno dei miei obiettivi" Dopo una settimana di prove a Monaco in preparazione delle...

Ultima ora1 ora ago

Dl casa, ok a fiducia in Senato con 106 voti: provvedimento...

Il testo, già approvato dalla Camera, dopo la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, andrà in Gazzetta ufficiale L'Aula...

Economia1 ora ago

IA, rapporto rivela: italiani ottimisti e fiduciosi, ma...

Presentato al Senato il Quarto Rapporto Ital Communications-IISFA L’Intelligenza Artificiale è ampiamente diffusa in diversi ambiti. Ma quali reazioni suscita...

Cronaca2 ore ago

Omicidio Cerciello, giudici: “bendaggio Hjorth...

Le motivazioni della sentenza della Corte d’Appello che ha assolto il carabiniere Fabio Manganaro, ‘agito senza la volontà di peggiorare...

Demografica2 ore ago

Università italiana sotto la lente: chi sale e chi scende...

Ogni anno la domanda si ripete: qual è la migliore università italiana? La risposta arriva puntuale con la pubblicazione della...

Cronaca2 ore ago

Aids, risultati positivi per terapia di mantenimento con...

A 48 settimane di cura efficacia non inferiore per Dtg/3Tc rispetto Bic/Ftc/Taf Sono positivi i dati diffusi oggi da ViiV...

Ultima ora2 ore ago

Parigi 2024, Coco Gauff portabandiera Usa con LeBron James

La tennista ventenne diventa la portabandiera più giovane nella storia olimpica a stelle e strisce Coco Gauff sarà la seconda...

Salute e Benessere2 ore ago

Un Neanderthal ai fornelli, scienziati svelano i segreti...

Nel menu non c'era solo selvaggina di grandi dimensioni. Ma anche 'pollame', o meglio piccoli uccelli selvatici, macellati e poi...

Esteri2 ore ago

Attentato con autobomba a Mosca, giallo su identità feriti

Si ritiene che Andrei Torgashov, comandante del Centro militare di comunicazioni satellitari russo, e sua moglie siano rimasti feriti nel...

Demografica2 ore ago

Potremmo essere a un passo dalla cura della progeria, la...

Dopo oltre due decenni di ricerca, la cura per combattere la progeria potrebbe essere davvero vicina. Questa malattia ultra rara...

Cronaca2 ore ago

Cibo in spiaggia? Nessun gestore di stabilimenti lo può...

E' quanto chiarisce con Adnkronos/Labitalia, dopo alcuni recenti episodi emersi in Puglia, l'associazione dei consumatori Udicon (Unione per la difesa...

Immediapress2 ore ago

Kaspersky: a Parigi il 25% dei Wi-Fi pubblici non è sicuro

Milano, 24 luglio 2024 - In occasione dei Giochi Olimpici e Paralimpici estivi, gli esperti di Kaspersky hanno analizzato circa...

Sport2 ore ago

Lo stadio della Roma, passo avanti dei Friedkin: arrivano...

L'incontro in Campidoglio rilancia le prospettive per la società ma serve un percorso chiaro, con scelte conseguenti a partire dal...

Ultima ora2 ore ago

Re Carlo sostituisce gli elicotteri, addio ai vecchi...

L'acquisto grazie agli ottimi ricavi delle Crown Estates Re Carlo è pronto a sostituire quest'anno i suoi elicotteri vecchi ormai...

Salute e Benessere2 ore ago

Ordini infermieri su Dl liste attesa: “A rischio...

Fnopi, 'disappunto per mancata approvazione di emendamento che mirava a salvaguardare beneficio fiscale' La Fnopi, Federazione nazionale Ordini delle professioni...

Tecnologia2 ore ago

Shadows of the Damned: Hella Remastered su console e PC a...

La versione rimasterizzata include una serie di nuove funzionalità, tra cui la modalità New Game+, il supporto per la risoluzione...

Immediapress3 ore ago

L’impatto degli Attacchi Informatici sulla...

Milano, 24 Luglio 2024. L’esperto di sicurezza e reputazione online, Andrea Baggio, CEO di Help Ransomware, parla dell'impatto degli attacchi...

Cultura3 ore ago

Casa romana di Pasolini donata allo Stato, diventerà centro...

L'abitazione dove iniziò a scrivere il primo romanzo 'Ragazzi di vita', la donazione del produttore Pietro Valsecchi È stato stipulato...

Immediapress3 ore ago

Formula 1 – Norris favorito ma Verstappen, a Spa, punta...

Roma, 24 luglio 2024 – Tre successi in fila, su uno dei circuiti più famosi del mondo, che hanno portato...