Connect with us

Economia

Roma-Cortina, la riscoperta del viaggio lento con...

Published

on

Roma-Cortina, la riscoperta del viaggio lento con l’Espresso Cadore

A bordo del treno di Fs Treni Turistici Italiani, la startup turistica del gruppo Fs

La stazione di Calalzo, l'Espresso Cadore

Non c’è la fretta del trasferimento ma la ricerca dell’emozione del viaggio. Non serve cercare un’alternativa, perché non c'è. Salire sull’Espresso Cadore, il treno di Fs Treni Turistici Italiani che ripercorre la tratta soppressa nel 2012 Roma-Calalzo, e arrivare poi direttamente a Cortina con un bus dedicato, vuol dire entrare in una dimensione diversa dallo spostamento moderno in treno, quello che con l’alta velocità scommette sul tempo più breve possibile. È fatta di meticolosa attenzione ai particolari e ispirata all’idea che viaggiare sia, soprattutto, una scoperta lenta. Le carrozze, riadattate e ristrutturate nel rispetto della loro vocazione originaria, si muovono nella notte facendo sentire al viaggiatore il rumore delle rotaie, l’odore del ferro e la confortevole sensazione di guadagnare terreno seguendo le tappe di un percorso sostenibile (video). Le soste sono dettate dalle esigenze della rete, a partire da quella principale, a Treviso, che in poco meno di un’ora serve per cambiare locomotiva, dall’elettrico al vapore all’andata e viceversa al ritorno, per legare una tratta locale (che collega Ponte nelle Alpi a Calalzo) al resto della rete elettrificata. La partenza serale, la cena a bordo, le ore di sonno in cuccetta, la colazione e l'arrivo a destinazione diventano un'esperienza che con la complicità della notte accorcia la distanza tra la città e la montagna.

L'Ad Cantamessa: "E' il ritorno al mito del viaggiare italiano"

A spiegare la mission della società Fs Treni Turistici italiani è l'Ad Luigi Cantamessa. "Mettiamo insieme la passione dei ferrovieri e lo stile dell’hotellerie, tornando ad abbassare il finestrino, a sentire il tam tam delle rotaie e l'odore del ferro. L'obiettivo è far vivere la stessa esperienza che prova un bambino quando vede per la prima volta un treno", spiega, parlando di un'operazione ispirata dal "ritorno al mito del viaggiare italiano". L'Espresso Cadore è "un treno con l'anima", frutto di una meticolosa operazione di restauro e modernizzazione delle carrozze storiche, che ricorda a tutti come "riutilizzare l'esistente sia l'essenza della sostenibilità". Il progetto sperimentale dell'Espresso Cadore, attivo dal 15 dicembre scorso e ancora in tutti i prossimi weekend fino al 25 febbraio, è l'inizio di un percorso più lungo che la start up guidata da Cantamessa vuole portare a uno sviluppo di lungo periodo, non solo con l'opportunità di Milano Cortina 2026. La prossima estate tornerà in funzione la stessa tratta, con biciclette al seguito; si lavora su altre linee, da quella tra Milano e la Costa Azzurra a quella salentina; si pensa alla trasformazione delle rotabili, con il ritorno delle carrozze panoramiche; si guarda al ripristino dei treni religiosi verso i luoghi di pellegrinaggio e alle gite scolastiche.

Il presidente Vannini Scatoli: "Serve un salto in avanti nel turismo"

E' proiettato avanti, alle prospettive di ulteriore sviluppo, anche il presidente della società, Alessandro Vannini Scatoli. "E' un progetto fuori dal Polo passeggeri, un'emozione che stiamo vivendo, una sorta di favola", dice, per poi aggiungere che "ci sono diverse cose da migliorare, come in tutti i progetti sperimentali". A partire dalla consapevolezza che operare nel mondo del turismo vuol dire avere un approccio diverso in termini di comunicazione e di rapporto con la clientela: "Abbiamo un grande supporto da Fs e Rfi ma serve un salto in avanti nel mondo del turismo, con la comunicazione, con le convenzioni, le offerte e gli spazi di prenotazione". Andranno anche riviste le tariffe in funzione del target che si vuole raggiungere, oggi evidentemente sbilanciato verso i turisti stranieri e disponibili a spendere molto, soprattutto per il vagone letto singolo o doppio. La promozione in vigore dal prossimo weekend, che dimezza i prezzi, è il segnale che la società ha compreso la strada da seguire.

Le principali informazioni sul viaggio

Il viaggio notturno per raggiungere la 'Regina delle Dolomiti' prevede la partenza da Roma Termini alle 21.40 e l'arrivo a Calalzo alle 7.57, da qui con un servizio di autobus che parte direttamente dall’area della stazione si raggiunge il centro di Cortina d’Ampezzo in 50 minuti. Le fermate intermedie sono a Orte, Orvieto, Treviso, Ponte nelle Alpi e Longarone – Zoldo. L’accesso a bordo è consentito fino a 40 minuti prima della partenza, così da poter consegnare al personale dedicato i propri bagagli, comprese le eventuali attrezzature sportive, che saranno sistemate in un apposito vagone. I passeggeri possono scegliere di viaggiare usufruendo di cabine letto singole o doppie, che comprendono nel biglietto anche il servizio di cena e colazione, oppure di cuccette da 4 o 6 posti che possono essere riservate anche interamente per viaggi di gruppo. A disposizione dei viaggiatori, inoltre, la vettura ristorante, con prodotti made in Italy, e il servizio bar (che resta aperto tutta la notte).

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

Un ‘patto’ per il risparmio italiano, Intesa e...

Published

on

Il fondo, scrive il 'Corriere della Sera', è pensato per dare ossigeno al mercato dei capitali, all’industria e dunque all’economia reale farà capo alla stessa Cassa per il 49%

Un 'patto' per il risparmio italiano, Intesa e Generali guardano al fondo di fondi di Cdp

Le prime due istituzioni finanziarie del Paese, Assicurazioni Generali e Intesa Sanpaolo, guardano al fondo di fondi che Cassa depositi e prestiti (Cdp) sta attivando per spingere gli investimenti nelle eccellenze imprenditoriali italiane, in particolare nelle medie imprese quotate in Piazza Affari. Il segnale d’attenzione arrivato dai due leader di stazza europea, scrive il 'Corriere della Sera', incoraggia le attese su un progetto di sistema, pubblico privato promosso dal governo e che ha già ricevuto un primo via libera alla Commissione Finanze e Tesoro del Senato e passa ora alla Camera. Il fondo è pensato per dare ossigeno al mercato dei capitali, all’industria e dunque all’economia reale farà capo alla stessa Cassa per il 49%.

Intesa e Generali potrebbero entrare come soci della società di gestione (sgr), se alle prime riflessioni positive ('early stage' fase iniziale è la risposta ufficiale) sarà dato seguito concreto. E i vertici - l’amministratore delegato Philippe Donnet e il presidente Andrea Sironi per Generali, l’amministratore delegato Carlo Messina e il presidente GianMaria Gros-Pietro per Intesa Sanpaolo - porteranno il tema al vaglio interno. La 'chiamata' a partecipare è anche l’invito a stringere un 'patto' tra istituzioni sul risparmio degli italiani, favorendone l’afflusso, almeno in parte, alle imprese impegnate nello sviluppo e nell’innovazione tecnologica.

Il fondo di fondi (cioè un fondo che investe in altri fondi specializzati) è frutto di un emendamento presentato da Giulio Centemero (Lega) nel disegno di legge startup e approvato mercoledì scorso 10 luglio prevede l’allargamento del raggio di azione di un fondo per le imprese già creato in Cdp nel 2021, Patrimonio Destinato. Quest’ultimo, si legge, potrà 'effettuare interventi tramite la sottoscrizione di quote o azioni di organismi di investimento collettivo del risparmio di nuova costituzione e istituiti in Italia' che investano 'prevalentemente in titoli quotati in mercati regolamentati o sistemi multilaterali di negoziazione italiani emessi da emittenti di medio-piccola capitalizzazione con sede legale o significativa e stabile organizzazione in Italia, anche con fatturato annuo inferiore cinquanta milioni di euro'.

Secondo alcune stime di mercato, scrive ancora il quotidiano, il fondo avrebbe una dotazione di circa un miliardo stanziata dai soci della società di gestione e su una cifra analoga proveniente da una decina di sottoscrittori, compagine della quale faranno banche, assicurazioni, fondi pensione e altri soggetti privati. Numeri non confermati dal ministero.

Continue Reading

Economia

Partecipate pubbliche, scende il peso in Piazza Affari

Published

on

Scende per la prima volta dopo anni sotto il 30 per cento il peso delle partecipate statali in Borsa

Piazza Affari (Afp) - AFP

Scende per la prima volta dopo anni sotto il 30 per cento il peso delle partecipate statali in Borsa. Alla fine del primo semestre, in base a un’elaborazione del centro studi di CoMar, secondo quanto si legge sul 'Corriere della Sera', le tredici quotate pubbliche capitalizzavano tutte insieme 224,4 miliardi, pari al 28,1% dell’intero listino. La market cap, che all’1 gennaio era di 229,4 miliardi, in sei mesi è scesa del 2,19%, a fronte di un rialzo di Piazza Affari del 4,79% nel semestre, con un valore salito a 798,3 miliardi all’1 luglio.

Tutte sommate, le quote pubbliche in Banca Mps, Enav, Enel, Eni, Fincantieri, Italgas, Leonardo, Poste Italiane, Raiway, Saipem, Snam, StMicrolectronics e Terna valgono 69,9 miliardi.

In denaro risultano Saipem (+65,4%), Banca Mps (+52,1%) e Leonardo (+46,4%), seguite da Poste ed Enav. Le altre otto sono in territorio negativo. I gruppi più grandi in Borsa sono Enel con 67,2 miliardi (che da sola pesa per l’8,4% del totale del listino), Eni con 47,5 miliardi (5,9%), StMicroelectronics con 33,5 miliardi.

Continue Reading

Economia

Elettricità, Arera: oltre 76,5% famiglie nel mercato libero

Published

on

Maggior tutela più conveniente, per prima volta si riduce numero venditori

Al primo luglio 2024 la quota degli utenti domestici nel mercato libero risulta pari al 76,5%. Lo rileva l'Arera nella Relazione annuale, osservando che "in tema di prezzi ai clienti domestici si osserva, comunque che dopo la parentesi del 2022, il mercato libero presenta nuovamente valori superiori al servizio di maggior tutela, salvo che per i clienti con i consumi annui più elevati (superiori a 5.000 kWh/anno)".

A fine 2023 il numero di punti di prelievo domestici è risultato pari a 30,2 milioni, di cui poco meno di 8,9 milioni serviti in maggior tutela e circa 21,4 milioni nel mercato libero. Al primo luglio 2024 i clienti vulnerabili in Maggior Tutela sono 3,6 milioni mentre sono 8,4 milioni i clienti vulnerabili che hanno scelto il mercato libero.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca39 minuti ago

Scottature solari, perché bisogna evitarle soprattutto ai...

Le raccomandazioni dell'esperto per i più piccoli ''Oggi è ormai chiaro che le scottature così come le esposizioni intense e...

Cronaca52 minuti ago

I tacchi non fanno male se dell’altezza giusta

Quattro o cinque centimetri per le donne e un paio di centimetri per gli uomini I tacchi non fanno male...

Ultima ora1 ora ago

Wimbledon, Kate assiste a finale Alcaraz-Djokovic

La moglie del principe William è stata salutata da un caloroso applauso quando è apparsa nel Royal Box con la...

Politica1 ora ago

Meloni, nuova missione in Libia tra dossier migranti e...

Mercoledì la premier vola a Tripoli Nuova missione in Libia per Giorgia Meloni mercoledì prossimo. A preoccupare la premier, riporta...

Esteri1 ora ago

Trump: “Dio mi ha salvato, ora niente paura”

Il post dell'ex presidente Usa dopo l'attentato subito: "In questo momento è ancora più importante rimanere più uniti che mai....

Economia1 ora ago

Un ‘patto’ per il risparmio italiano, Intesa e...

Il fondo, scrive il 'Corriere della Sera', è pensato per dare ossigeno al mercato dei capitali, all’industria e dunque all’economia...

Esteri2 ore ago

Attentato Trump, nessuno ne parla: chi è la vittima tra il...

Un testimone: "Colpito alla testa da fuoco incrociato" Sarebbe stato colpito alla testa, forse perché ''si trovava sulla traiettoria del...

Economia2 ore ago

Partecipate pubbliche, scende il peso in Piazza Affari

Scende per la prima volta dopo anni sotto il 30 per cento il peso delle partecipate statali in Borsa Scende...

Spettacolo2 ore ago

Morta Shannen Doherty, star di Beverly Hills 90210 aveva 53...

Dal 2015 era malata di cancro al seno E' morta a 53 anni Shannen Doherty, star di Beverly Hils 90210....

Esteri2 ore ago

Germania, sparatoria a Lautlingen: cacciatore uccide 3...

Altre persone sono rimaste ferite Un uomo ha sparato e ucciso tre persone, prima di suicidarsi, nella città di Lautlingen,...

Esteri2 ore ago

“Fatemi prendere le scarpe”, prime parole di...

Queste le parole pronunciate dall'ex presidente dopo aver avuto la certezza che il ventenne che gli aveva sparato era stato...

Esteri2 ore ago

Attentato a Trump, tensione tra i repubblicani e su chat...

Bremmer: "La democrazia americana è in crisi" L'attentato a Donald Trump a meno di 48 ore dalla convention repubblicana fa...

Sport2 ore ago

Finale Europei è una sfida in casa IAG, la holding che...

L'ironico post della compagnia di bandiera spagnola "Famiglia in cielo, rivali in campo". E' l'ironico post della compagnia aerea Iberia...

Spettacolo2 ore ago

Coldplay a Roma, l’urlo di Chris Martin: “Fa un...

Dopo due canzoni allo stadio Olimpico l'artista era già esausto Caldo micidiale a Roma in questi giorni. A soffrire l'afa...

Cronaca3 ore ago

Ischia, è giallo su 33enne trovata morta in un dirupo

In via Terone Vatoliere, nel Comune di Barano. Ipotesi incidente: sarebbe caduta da un'altezza di due metri Giallo sull'isola d'Ischia...

Esteri3 ore ago

Attentato a Trump, chi era Thomas Matthew Crooks, il 20enne...

Genio in matematica odiava l'ex presidente ma era iscritto nelle liste degli elettori repubblicani Thomas Matthew Crooks era registrato tra...

Esteri3 ore ago

Da Abramo Lincoln a JFK, tutti gli attentati ai presidenti...

Quattro sono stati uccisi e molti altri sono stati presi di mira, così come alcuni candidati Il tentato assassinio di...

Economia3 ore ago

Elettricità, Arera: oltre 76,5% famiglie nel mercato libero

Maggior tutela più conveniente, per prima volta si riduce numero venditori Al primo luglio 2024 la quota degli utenti domestici...

Cronaca3 ore ago

Compiti estivi, 4 genitori su 10 si dicono contrari

Tre studenti su 4 non li ama Vacanze e compiti estivi. Da un lato ci sono ben 3 studenti su...

Cronaca4 ore ago

Roma, maxi rissa in stazione metro Barberini: 5 arresti

Tre minori denunciati. La violenta lite scoppiata tra due gruppi di sudamericani, fra loro probabilmente anche qualche borseggiatore Maxi rissa...